dal 10 al 14 settembre

Salvare i bambini, a Latina le Olimpiadi dell’emergenza pediatrica

In gara trentadue squadre di specializzanti di altrettante scuole di pediatria italiane

(nella foto la squadra di Trieste al termine di una delle prove)

LATINA – Trentadue squadre di altrettante scuole di pediatria di tutta Italia si stanno contendendo a Latina la vittoria nei cosiddetti Pediatric Simulation Games 2018, in pratica le Olimpiadi dell’emergenza pediatrica, le manovre salvavita dei bambini  in corso al Vittorio Veneto di Viale Mazzini fino al 14 settembre. (si possono seguire in diretta sul sito www.pediatricsimulationgames.it)

Si tratta di una gara ad alto livello tecnico, in cui i medici specializzandi in pediatria vengono sottoposti al giudizio di una giuria internazionale composta da quattro personalità di spicco della medicina di emergenza urgenza pediatrica mondiale: Monika Kleinman del Boston Children’s Hospital, Allan R de Caen dello Stollery Children’s Hospital Edmonton, Marc Berg della Stanford University e Vinay Nadkarni del Children Hospital of Philadelphia.  Al termine di ogni sessione di gioco gli esperti svolgeranno il consueto debriefing di formazione. (nella foto gli specializzandi nell’aula magna del Vittorio veneto di Latina) 

Ne abbiamo parlato si Radio Luna con il professor Riccardo Lubrano della Sapienza, dirigente dell’Unità di Pediatria e Neonatologia dell’ospedale Goretti di Latina e organizzatore della manifestazione.

ASCOLTA  l’intervista attivando il player

SQUADRE E GIRONI – Ogni squadra è formata al massimo da 6 componenti, in modo da ricreare lo staff di un normale team di rianimazione e ogni scuola di specializzazione può partecipare con una sola squadra. Per dare possibilità a tutte le squadre di giocare di più – spiegano gli organizzatori –  la manifestazione è organizzata in 4 gironi (a cui sono stati dati i nomi delle quattro case di Hogwarts di Harry Potter), all’interno dei quali la competizione tra le squadre si svolgerà in 7 incontri, al termine dei quali si terrà la finale tra i vincitori di ogni girone.

ORGANIZZAZIONE – I Pediatric Simulation Games sono ideati e organizzati dall’ Università Sapienza di Roma in collaborazione con la ASL di Latina, la Società Italiana di Medicina Emergenza Urgenza Pediatrica (SIMEUP), la Società Italiana di Pediatria (SIP), la Conferenza Permanente dei Direttori delle Scuole di Specializzazione in Pediatria, l’ Osservatorio Nazionale Specializzandi in Pediatria (ONSP) e il Centro di ricerca per la valutazione della qualità in Medicina e medicina di genere (CEQUAM) della Sapienza Università di Roma.

L’organizzazione ha ottenuto il  patrocinio del Comune di Latina e della Provincia di Latina che hanno messo a disposizione i locali dell’Istituto tecnico Vittorio Veneto e l’Associazione ONLUS NuovArmonia . La manifestazione è patrocinata anche dalle società scientifiche dell’area pediatrica SIAIP, SIMRI, SINP, SINEPE, European Society for Emergency Medicine e l’American Heart Association.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto