lavori in corso

Strade, non solo toppe, riasfaltata Via Piave. Ora tocca a Via Vespucci

"Quando incassiamo soldi dall'urbanistica li spendiamo per scuole e strade". L'idea di un mutuo

LATINA – Agli automobilisti, soprattutto ai pendolari che imboccano la Pontina ogni mattina, non sarà passato inosservato il rifacimento di Via Piave, o meglio, del tratto di Via Piave che va da Via Piattella alla rotatoria di Via Vespucci per circa un chilometro e 100 metri. Un’opera molto attesa, decisamente sperata, in un panorama generale, quello delle strade a Latina che nonostante i fondi messi a disposizione a primavera, resta piuttosto degradato e a macchia di leopardo, con il colpo finale inferto dal passaggio della fibra.

“Molte strade come è il caso di Via Piave hanno una sottostruttura degradata  – spiega l’assessore ai lavori pubblici e al patrimonio Emilio Ranieri  – e non basta stendere un nuovo strato su quello usurato, o ricoprire la buca. Nel caso in questione si è dovuto prima ricaricare di materiale il binder (ovvero lo strato di collegamento tra lo strato superficiale di usura e quello di base)”.  E i costi lievitano: “Ci sono voluti solo per questo tratto più di 200 mila euro”, spiega Ranieri. E sempre confidando nella serietà di chi ha eseguito di lavori, visto il precedente delle scuole di Via Quarto e Pantanaccio dove il Comune ha dovuto affrontare un contenzioso per obbligare la ditta a ripetere i lavori appena effettuati (male) al solaio di copertura.

DOPO VIA PIAVE VIA VESPUCCI – E dopo Via Piave i lavori proseguiranno su un’altra delle grandi arterie cittadine, Via Vespucci:  saranno interessate entrambe le carreggiate divise da spartitraffico, dalla rotatoria di intersezione con Via Piave fino alla Torre Pontina. “Quando incassiamo soldi dall’urbanistica li reinvestiamo su strade, scuole ed edifici pubblici – spiega ancora l’assessore – In questi giorni abbiamo accertato entrate per 250mila euro da destinare alle scuole, 170 agli edifici pubblici e altri 100 mila per le strade”.

L’IDEA DEL MUTUO – Non è tramontata l’idea del mutuo, ma l’ok dovrà arrivare dal dirigente al bilancio che sta facendo i conti: “Stiamo valutando , l’idea è quella di lavorare su un mutuo ogni anno commisurato alle esigenze, che ci consenta di realizzare con sistematicità interventi per un certo numero di chilometri”.
30 Commenti

30 Commenti

  1. Pierluigi Manetti

    Pierluigi Manetti

    7 Settembre 2018 alle 17:23

    Dovrebbe essere nella norma

  2. Cristian Calandrini

    Cristian Calandrini

    7 Settembre 2018 alle 17:28

    E spero tante altre

  3. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    7 Settembre 2018 alle 17:29

    Adesso vuoi vedere che ci è stato fatto ‘nfavore come si suol dire, speriamo non sia materiale scadente altrimenti stiamo ad un punto di non ritorno.

  4. Marina De Agostini

    Marina De Agostini

    7 Settembre 2018 alle 17:40

    Ma che notizia è?
    Si tratta di ordinaria manutenzione…oppure siamo davanti ad un miracolo?

    • Graziana Girotti

      Graziana Girotti

      7 Settembre 2018 alle 21:06

      A Latina, dove la manutenzione non si faceva da 15 anni, è un miracolo!

    • Marina De Agostini

      Marina De Agostini

      7 Settembre 2018 alle 21:11

      Non solo a Latina, purtroppo!
      Però si mette in risalto pubblicitario-elettorale una attività normalissima per un comune

    • Graziana Girotti

      Graziana Girotti

      8 Settembre 2018 alle 7:32

      Marina De Agostini quando si è continuamente umiliati, con un’aggressività spaventosa, per qualunque “mancanza”, dagli stessi cittadini che hanno consentito alle precedenti amministrazioni di devastare la città e di lasciare un’immane quantità di debiti fuori bilancio senza battere ciglio, è normale rendere noto quanto, nonostante tutto, si riesce a fare (ed esserne orgogliosi)

    • Marina De Agostini

      Marina De Agostini

      8 Settembre 2018 alle 10:05

      Graziana Girotti in altre città della provincia, disastrate allo stesso modo, questo non succede.
      E non mi può dire che è normale.
      Non è normale, poi se accade, come in questo caso, ne prendiamo atto e ne siamo contenti, ma non appuntiamo medaglie sul petto di alcuno perchè non è successo molto.

    • Graziana Girotti

      Graziana Girotti

      8 Settembre 2018 alle 15:56

      Marina De Agostini il fatto di tornare, dopo tanti anni, in un contesto di legalità a me non sembra poco….ma ognuno ha le sue priorità, lo capisco

  5. Eleonora Ragona

    Eleonora Ragona

    7 Settembre 2018 alle 20:57

    Speriamo anche q4 e q5

  6. Giovanni Ciattaglia

    Giovanni Ciattaglia

    7 Settembre 2018 alle 22:24

    Con almeno 3 anni di ritardo, era ora

  7. Andrea Minà

    Andrea Minà

    7 Settembre 2018 alle 22:32

    È stato fatto semplicemente quello che doveva essere fatto..anzi hanno sbagliato a non farlo in altro orario!!!

  8. De Monaco Salvatore

    De Monaco Salvatore

    7 Settembre 2018 alle 22:43

    Con due anni di ritardo

  9. Arianna Milan

    Arianna Milan

    7 Settembre 2018 alle 22:47

    Speriamo anche in via nascosa

  10. Pamela Verardi Luca Bragalone

    Pamela Verardi Luca Bragalone

    7 Settembre 2018 alle 23:08

    Spero che arrivi fino alle autolinee

  11. Gloria Lippolis

    Gloria Lippolis

    7 Settembre 2018 alle 23:30

    Nascosa e via delle rose Sn uno schifo!

  12. Sara Martelli

    Sara Martelli

    7 Settembre 2018 alle 23:31

    Lo hanno fatto!

  13. Sissi

    8 Settembre 2018 alle 0:38

    L’ultima volta che ho visto Latina a tiro fu nell’anno in cui vennero gli alpini. Poi il nulla

  14. Gianmarco Proietti

    Gianmarco Proietti

    8 Settembre 2018 alle 9:09

    Con rispetto ti invito negli uffici della ragioneria e del bilancio e cosi ti potrò con serenità illustrare che ciò che “doveva essere fatto” ha, negli anni addietro, lasciato il posto a ciò che “non doveva assolutamente” essere fatto, rallentando in modo considerevole la crescita della città. Tu, se vorrai, mi farai leggere i tuoi post di allora.

  15. Aldo Petroccione

    Aldo Petroccione

    8 Settembre 2018 alle 9:39

    Io sono uno dei primi critici di questa amministrazione, ma quando NON FA… Questa notizia sembra invece dire che si sta facendo quindi magari applaudiamo questo intervento, perché non sono semplici opere di ordinaria amministrazione, ma delle opere oggetto di studi e soprattutto di appalto… Quindi visto l operato di LBC fino ad oggi, almeno lì dove intervengono non critichiamo, altrimenti non siamo tanto peggio di coloro che ricevono le stesse critiche…dalla poltrona di casa tutto sembra facile…

    • Marco Martini

      Marco Martini

      8 Settembre 2018 alle 10:44

      Concordo con te Aldo

    • Pamela Verardi Luca Bragalone

      Pamela Verardi Luca Bragalone

      8 Settembre 2018 alle 11:57

      Vero

    • Marina De Agostini

      Marina De Agostini

      8 Settembre 2018 alle 12:02

      A Cisterna per esempio, dopo tre mesi, si stanno vedendo delle cose, ma nessuno sta appendendo medaglie al petto del sindaco.
      Un conto è informare, un conto è “applaudire a interventi come questo, non sono semplici opere di ordinaria amministrazione, ma delle opere oggetto di studi”….oh cavolo!
      Ma dove siamo finiti? Nel nulla assoluto

    • Aldo Petroccione

      Aldo Petroccione

      8 Settembre 2018 alle 12:14

      Marina De Agostini non capisco cosa voglia dire, mi perdoni. Ho detto di appendere una medaglia al petto al sindaco? Io lo metterei fuori il palazzo il sindaco (nel senso che lo farei cadere politicamente parlando). Ma in questo caso bisogna fare un plauso all amministrazione visto che sono riusciti li dove le altre amministrazioni si erano fermati nel lontano 2009 con la venuta degli alpini… Tutto qua… E queste opere, si fidi non sono opere di ordinaria manutenzione come potrebbe essere il verde pubblico, illuminazione ecc.

  16. Veronica Lombardi

    Veronica Lombardi

    8 Settembre 2018 alle 11:49

    Ma quando tocca alla rotonda di via del lido vicino al Carrefour?

  17. Sotto Mentite Spoglie

    Sotto Mentite Spoglie

    8 Settembre 2018 alle 11:56

    Parlano di strade asfaltate come se fosse un evento storico e raro.

    Mettere in risalto ciò che dovrebbe essere semplice routine e normalità in un paese civile significa che siamo arrivati alla frutta come paese.

    • Simone Conte

      Simone Conte

      8 Settembre 2018 alle 12:59

      Ragionassi sempre così, saresti una persona migliore…

  18. Joseph Veronesi

    Joseph Veronesi

    8 Settembre 2018 alle 14:07

    In via Epitaffio si circola al centro strda ..e così anche in via congiunte destre ..fino che succede un incidente con morto

  19. Sissi

    9 Settembre 2018 alle 0:57

    Parlando di sicurezza: proprio in via epitaffio e precisamente davanti il Carrefour c’è un pino completamente secco, la chioma che dovrebbe essere verde è completamente secca.. io avete notato? Fateci caso se ci capita di passare di lì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto