toponomastica

“Una via di Latina per De André”, la proposta dell’assessore Di Francia

Oggi il ventennale della scomparsa del grande artista

LATINA – Parlare di toponomastica a Latina può essere rischioso, come dimostra la polemica rovente che ha accompagnato l’intitolazione dei Giardinetti a due eroi dei nostri giorni, i giudici Falcone e Borsellino. In questo caso però, come nell’altro, ne vale la pena. L’assessore alla cultura del Comune di Latina Silvio Di Francia, propone infatti, oggi, nel giorno del ventennale della scomparsa del grande Fabrizio De André, di dedicargli una strada. Magari all’interno di un parco.

Scrive Di Francia: “Sono passati venti anni dalla scomparsa di Fabrizio De Andrè: era l’11 gennaio 1999. In molte città c’è una strada, una piazza, un largo con il suo nome. Forse mi sbaglio, ma credo che Latina non ci sia una via De Andrè (neanche una via del Campo). Sarebbe bello proporla. Magari in un parco, dove qualche ragazzo o qualche vecchio appassionato, la prossima volta, al prossimo anniversario, potranno darsi appuntamento e portarsi una chitarra e intonare ‘umbre de muri, muri de mainé, dunde ne vegnì duve l’è ch’ané…”.

Insomma, scegliere un luogo per ricordare il poeta che fu, l’uomo e l’artista geniale che ci ha lasciato musiche e testi senza tempo. Quello che Bologna ha fatto con il Museo Dalla o quando a Natale, nella strada dove Lucio è vissuto, ha appeso  luminarie con le strofe de L’Anno che verrà. O come la panchina di Tiziano Ferro a Latina, idea del sindaco Zaccheo (peccato, troppo poco valorizzata, la panchina). Si dirà che Dalla era di Bologna e che Tiziano è di Latina, dunque, a De Andrè ci pensi Genova. E no, perché gli artisti sono artisti e la loro musica non conosce confini. Un posto quindi andrebbe trovato: bravo Di Francia. Anzi ne dovremmo trovare uno anche per Dalla. Quanto a Tiziano, invece, aspettiamo di goderci il prossimo disco in uscita il 22 novembre, magari seduti sulla panchina che gli ha ispirato  XDono.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto