sport

Latina si prepara a Vivicittà: competitiva di 10 km e percorso per le famiglie

Si parte dal parco Falcone e Borsellino alle 9:30

LATINA – Domenica 31 marzo anche a Latina si corre Vivicittà. Alle 9.30 in contemporanea con altre 56 città italiane e del mondo prenderà il via da Parco Falcone e Borsellino la 36° edizione di Vivicittà Trofeo Mapei”, manifestazione podistica che a livello mondiale si svolge dal 1983 e che in terra pontina ha mosso i suoi primi passi dal 1989.L’evento avrà come di consueto delle importanti finalità sociali: un euro di ogni iscrizione sarà devoluto per un progetto a favore dei bambini siriani che fuggono dalla guerra.

Quest’anno le direttive internazionali hanno imposto la riduzione della distanza della competitiva, passata a dieci chilometri, ma il vero punto di forza della manifestazione sarà ancora la passeggiata ludico motoria su un percorso di quattro chilometri e mezzo.

IL PERCORSO: UN “ESERCITO” MOBILITATO PER LA VIABILITA’ – Con la riduzione del percorso gara da 12 a 10 chilometri è stato disegnato un circuito maggiormente sviluppato sul centro della città, per il quale sarà necessario interdire il traffico dalle 9.30 e per circa due ore. Dal Parco Falcone e Borsellino la manifestazione attraverserà piazza della Libertà e viale Don Morosini, percorrendo viale Mazzini fino ad arrivare a via Cesare Battisti e a Corso della Repubblica. Compiuti due giri anche attraverso le strade limitrofe, gli atleti  si dirigeranno lungo via Marconi e via Isonzo, risalendo per via Polusca e via Rossetti e tornando verso piazza della Libertà attraverso via Buonarroti e via Zeppieri. Per limitare al massimo i disagi per residenti e automobilisti, lo staff Uisp potrà contare sulla collaborazione di polizia locale, polizia provinciale e polizia stradale. A presidiare il passaggio degli atleti, inoltre, penseranno più di 100 unità della Protezione Civile coordinati da ANPS . Tutte le informazioni sul percorso e sulle vie interdette al traffico sono disponibili sul sito uisplatina.it

 A Latina darà il via il sindaco Damiano Coletta, sempre vicino agli eventi Uisp: “”Da oltre 30 anni Vivicittà anima le strade di Latina con energia e passione. Ormai questa manifestazione fa parte della storia della nostra città e per me è motivo di grande orgoglio poter presenziare alla partenza della “corsa più grande del mondo”. È un bel momento di festa e di condivisione che coinvolge tantissime persone, perché unisce la sana competizione sportiva allo svago e al divertimento. E come sempre conserva la sua vocazione solidaristica. Fare sport fa bene, lo dico da primo cittadino, da sportivo e da medico. Fa bene a se stessi e, come nel caso di Vivicittà, anche agli altri”.

Il presidente dell’Uisp Domenico Lattanzi ha vissuto decine di edizioni del Vivicittà, ma ogni anno gli regala un’emozione più intensa: “Sarà una grande festa, arricchita dalle finalità benefiche e dalla partecipazione degli atleti del Fitwalking e della squadra “Donna più Lilt Latina”. Riguardo alle iscrizioni abbiamo già superato le cifre della scorsa edizione, ottenendo ottimi riscontri dalle scuole. Per l’aspetto organizzativo non posso che ringraziare l’Amministrazione comunale e i nostri sponsors storici Icar Renault, Sport 85 e Mapei. Una citazione a parte la meritano Protezione Civile e polizia locale, indispensabili per gestire il traffico e ridurre al massimo i disagi per gli automobilisti. Un pensiero, infine, va al nostro tesserato Daniele Nardi, rimasto nel cuore di ognuno di noi: gli dedicheremo un minuto di raccoglimento prima della partenza, un modo per anche per testimoniare il nostro affetto nei confronti della famiglia”.

In Italia saranno 56 le città pronte ad accogliere “La Corsa più grande del mondo” e a loro si uniranno 16 località disseminate tra Europa ed Africa, oltre a 22 istituti penitenziari e minorili della Penisola. L’evento avrà come di consueto delle importanti finalità sociali: un euro di ogni iscrizione sarà devoluto per un progetto a favore dei bambini siriani che fuggono dalla guerra.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto