FLASH

Ricerche di Nardi e Ballard, individuate le sagome sul Nanga Parbat: impossibile oggi il sorvolo

Mattinata frenetica dopo le immagini catturate dai telescopi sul Mummery. L'ambasciatore: "Previste altre operazioni"

LATINA  – Sono ore di grande attesa quelle di oggi dopo che i telescopi hanno individuato due sagome sul Nanga Parbat L’ufficialità è arrivata dallo staff di Nardi di cui fa parte anche il fratello Luigi. “Da questa mattina all’alba, gli alpinisti guidati da Alex Txikon  stanno operando per effettuare osservazioni approfondite della parete  – spiegano sulla pagina ufficiale  – comunicando anche che all’arrivo degli elicotteri sarà avviata un’ esplorazione lungo la via Mummery per la valutazione ravvicinata di alcune immagini del telescopio”. Lo conferma con un tweet anche l’ambasciatore italiano a Islamabad Stefano Pontecorvo che intorno alle 12 ora italiana ha ribadito rispondendo a chi dava Txikon in partenza dal campo base: “Sono previste altre operazioni”.

Non è stata infruttuosa dunque la lunga osservazione a distanza dello Sperone maledetto fatta con i telescopi dal campo base. Le probabilità che le sagome siano i corpi dell’alpinista di Sezze e dell’inglese, sono elevate, ma la certezza non c’è e anche oggi, ora che sta calando il buio sul Nanga, non resta che attendere.

“Purtroppo oggi, gli elicotteri non sono riusciti a portarsi al campo base del Nanga Parbat poiché dirottati per un altro obbiettivo di motivo militare. Siamo costretti a rimandare le operazioni programmate per oggi a domani, sperando che le previsioni metereologiche e le condizioni militare permettano di volare al Nanga Parbat. Alex Txikon e tutta la sua squadra è giunta al villaggio di Ser dove passeranno la notte e direttamente da li verranno prelevati dagli elicotteri”, si legge nella comunicazione ufficiale diramata dalla pagina di Daniele Nardi.

Familiari e staff di Nardi ringraziano “tutti coloro che stanno partecipando in modo attivo alle ricerche di Daniele e Tom in primis gli alpinisti impegnati al Nanga Parbat”m, inviando “un grazie infinito va a tutti VOI che ci state sostenendo con aiuti e tanto affetto”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto