politica

Primi 15 giorni da senatore per Nicola Calandrini: “Togliamoci la maglia del partito e remiamo tutti per la nostra provincia”

Tra le priorità indicate la messa in sicurezza della Pontina

LATINA –  “Togliamoci la maglietta del nostro partito, almeno quando non ci sono campagne elettorali, e mettiamoci la maglia di rappresentanza della nostra provincia per remare tutti nella stessa direzione. E’ quello che qui è sempre mancato”. Nicola Calandrini lancia un invito agli altri parlamentari e ai consiglieri regionali della pattuglia pontina ora che da due settimane siede in Senato. Un appello a “unirci a prescindere dal colore politico”,  lanciato anche pubblicamente in occasione dell’Assemblea pubblica promossa alcuni giorni fa dagli avvocati “perché le emergenze sono tante e insieme possiamo portare a casa dei risultati importanti per il nostro territorio”. Quale scegliere? “Mi piacerebbe poter dire che ho contribuito all’uscita dall’isolamento di questa provincia. Sono fondamentali la Roma-Latina e la Bretella Cisterna-Valmontone, ma oggi e subito, la priorità è la messa in sicurezza della Pontina, non si può più aspettare”.

Un posto nella Commissione Bilancio e uno nella Bicamerale al Federalismo Fiscale, ereditati da Marco Marsilio, il senatore di Fratelli D’Italia dopo due settimane di votazioni è già perfettamente nei panni: “Un sogno che si avvera, un risultato al quale ho lavorato a lungo e che credo di aver meritato dopo un lungo impegno cominciato nelle Circoscrizioni”, dice mentre in una conviviale con i giornalisti brinda all’ingresso a Palazzo Madama mostrando il Regolamento del Senato e la Costituzione, due libri che porta sempre con sé, come l’amico Luigi Pescuma, l’ex poliziotto oggi avvocato che è anche il suo consigliere personale: “Penso che dovrò studiare parecchio”, dice Calandrini.

Tra le cose in programma, incontrare tutti i 33 i sindaci della provincia di Latina, ma non il martedì, il mercoledì e il giovedì quando l’Aula chiama e la giornata comincia su un treno pendolari alle 7 del mattino e termina quando è buio sulla stessa linea, percorso inverso da Roma a Latina Scalo. Mentre già si scaldano i motori della prossima campagna elettorale quella per le Europee che sarà lanciata a Latina da Giorgia Meloni il 10 aprile, insieme con la candidatura ormai ufficiale del sindaco di Terracina Nicola Procaccini: “Ha ottime chances, lo sosterremo convintamente per far sì che diventi il nostro parlamentare europeo”.

1 Commento

1 Commento

  1. Mimmo Mimmo

    Mimmo Mimmo

    2 Aprile 2019 alle 19:46

    E sarebbe ora!!!

Lascia un commento

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto