è allarme

Nuove aggressioni in ospedale: a Sezze arrestato un uomo che ha devastato il punto di primo soccorso

A Latina infermiere minacciato da un paziente in fila per una visita

SEZZE – Nuovi episodi avvenuti nelle strutture sanitarie della provincia di Latina destano vivo allarme. Un uomo di 39 anni ha letteralmente devastato il punto di primo intervento della Casa della salute di Sezze bloccando di fatto il servizio. Prima l’aggressione verbale al personale sanitario poi il danneggiamento di arredi e strumenti,  alla fine l’uomo è stato arrestato  dai carabinieri con le accuse di  interruzione di pubblico servizio e danneggiamento aggravato e trasferito nelle camere di sicurezza in attesa della celebrazione del processo con rito direttissimo. I carabinieri della stazione locale e del Norm di Latina erano intervenuti nella struttura di via San Bartolomeo, dopo l’allarme al 112 e avevano trovato l’aggressore, un uomo di Sezze,  in stato di alterazione psico fisica. Intorno tutto a soqquadro.

LATINA – Un episodio quello di Sezze che fa il paio con l’aggressione avvenuta all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, dove nel reparto di Oculistica un paziente ha dato in escandescenza mentre era in attesa di essere visitato. Insofferente alla fila, convinto di essere stato scavalcato da altri pazienti arrivati dopo di lui, ha insultato e minacciato un infermiere passando poi alle mani e spintonandolo. E’ stato chiesto l’intervento dei carabinieri per riportare la calma. Due episodi che raccontano il clima tutt’altro che sereno in cui si trovano ad operare i sanitari. La Asl e la Questura hanno sottoscritto nei giorni scorsi un protocollo per la sicurezza.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto