a formia

Una penna speciale per trovare le cellule tumorali, il chirurgo Baiano: “Candidati ad entrare in un programma sperimentale”

Dopo l'ultimo intervento eseguito alla Clinica Casa del Sole, nuove prospettive per la chirurgia pontina

Shares

FORMIA –  Un tumore infiltrante che ha richiesto anche l’asportazione in blocco dell’intero diaframma  è stato eseguito nella Clinica Casa del Sole di Formia dal chirurgo toracico Giovanni Baiano. La patologia a livello intestinale  aveva infatti infiltrato  parte del muscolo che separa la cavità addominale da quella toracica e la complessa operazione ha richiesto nella sua seconda parte anche la ricostruzione del diaframma. Quattro ore di sala operatoria al termine delle quali  – spiega l’esperto  – dopo poche ore di terapia intensiva postoperatoria, il paziente è stato trasferito in reparto in buone condizioni generali.

E’ il primo intervento del genere che viene realizzato in provincia di Latina e ha riguardato un paziente di 70 anni pontino  che ha deciso di non “emigrare” in altre strutture sanitarie. “La chirurgia oncologica en bloc è indicata nei tumori T4, quelli infiltranti gli organi o le strutture vicine. Solo ottenendo un residuo tumorale zero dopo l’ intervento si potrà garantire al paziente una buona sopravvivenza fino alla guarigione”, spiega ancora Baiano. “L’aspetto positivo sta senza dubbio anche nel fatto che il paziente abbia potuto avere risposta   al suo problema senza doversi allontanare da casa”.

Ma non è tutto. Il dottor Baiano che dopo 40 anni nella sanità pontina e al San Camillo di Roma, prima come aiuto, poi come primario, è responsabile della formazione dei Medici del Lazio e opera stabilmente nella clinica Casa del Sole di Formia, si candida infatti ad essere il primo ad utilizzare in Italia la Mass Spec Pen, una penna che appoggiata sui tessuti durante l’intervento chirurgico evidenzia in soli dieci secondi se ci sono cellule neoplastiche residue nei linfonodi o nei margini chirurgici: “In accordo con i gastroenterologi Benedetto Fontana e Antonio Orgera stiamo per entrare in un programma internazionale di ricerca che consisterà nell’ utilizzo e successiva verifica, in sede di anatomia patologica, delle indicazioni date in sala operatoria da questa  speciale penna. Succederà se, come spero, saremo accreditati dall’ università del Texas”.

35 Commenti

35 Commenti

  1. Pingback: A special pen to find cancer cells, the Baiano surgeon: "Candidates to enter an experimental program" | Luna News | En24 Tech

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto