in radio con noi

Dagli abiti per cerimonia alle mascherine, la resilienza di Lisa Tibaldi artigiana di Cna Latina

A SS Cosma e Damiano cominciata la produzione su scheda del Politecnico di Milano

Shares

SANTI COSMA E DAMIANO – Da creatrice e sarta di abiti da cerimonia e accessori di alta gamma, a produttrice di mascherine. Lisa Tibaldi è una vivace artigiana pontina iscritta alla Cna Latina e la sua microimpresa, “Terra Mia”,  che ha sede a  Santi Cosma e Damiano, fino a pochi giorni fa era in pausa forzata. Niente cerimonie, niente abiti, niente produzione: “Eravamo fermi alla fase di progettazione e ad alcune lavorazioni che si possono fare anche in casa, quando ci è arrivata la call di Cna Federmoda che chiedeva a tutte le aziende del tessile chi era interessato a produrre materiale sanitario e non. Abbiamo valutato che con la nostra start up potevamo contribuire con mascherine monouso di tipo chirurgico, filtranti, quelle previste dall’articolo 16 comma 2 del decreto CuraItalia e abbiamo risposto. Cna ci ha quindi mandato un protocollo da seguire, mentre per materiali e processo di lavorazione facciamo riferimento alla scheda inviataci dal Politecnico di Milano”, racconta. Infatti non basta la buona volontà per produrre materiale utile a proteggersi.

Ordinato, il materiale è arrivato e da qualche giorno è iniziata anche la produzione che consentirà per il momento di immettere sul mercato circa 2000 pezzi al mese. “Avremmo preferito continuare a fare abiti da sposa – sorride Lisa – ma in questo momento va bene anche così”.

Ascolta

Lisa Tibaldi è referente per Cna Latina anche per altre imprese interessate a seguire l’esempio della temporanea riconversione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto