IL TESTO

Caporalato, dopo il suicidio a Sabaudia di Joban Singh interrogazione ai Ministri

Il sociologo Omizzolo: “La palla ora al governo e speriamo presto alle Procure”

Shares

LATINA – Dopo il suicidio di un bracciante agricolo di 25 anni (il tredicesimo negli ultimi tre anni) avvenuto nei giorni scorsi a Sabaudia, l’onorevole Susanna Cenni ha presentato un’interrogazione parlamentare ai Ministri del Sud, del Lavoro, dell’Interno.

Nel documento, citando “una recente inchiesta del giornalista Marco Omizzolo che ha svelato come le organizzazioni criminali continuino a utilizzare il mercato ortofrutticolo di Fondi (uno dei più grandi d’Europa) come strumento privilegiato per operazioni illecite di agromafia, sfruttamento del lavoro nero e traffico di droga”, viene ribadita la necessità di combattere la piaga del caporalato e “sostenere il lavoro e le filiere legali, valorizzando ed incentivando al tempo stesso quelle imprese convinte che la qualità del lavoro in agricoltura sia un elemento fondamentale per il made in Italy”.

“Ringrazio l’onorevole per la sua iniziativa. La palla ora al Governo e speriamo presto alle Procure”, è il commento di Omizzolo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto