i nostri libri

In un libro i Sogni vissuti del marinaio Cosmo di Mille

L'albergatore 95 enne di Sperlonga si racconta e narra un pezzo di storia locale

Shares

SPERLONGA – Vive a Sperlonga in un piccolo albergo sul mare, lo stesso da 60 anni, fondato con la moglie Marcella scomparsa di recente.  E ora che è solo, Cosmo di Mille, 95 anni e una mente lucidissima, ha deciso di mettere in fila i ricordi e in due anni ha pubblicato due libri: Come fuscelli nel vento. Un ragazzo di Gaeta nell’autunno nero del ’43 scritto con Nicola Reale (ed EBS Print) e ora il secondo: Sogni vissuti di un marinaio del ‘900 (ed DeComporre).

Nel secondo lavoro pubblicato di recente, l’albergatore Di Mille racconta prima il marinaio del ‘900, la sua prima vita, quella di giovane diplomato all’Istituto Nautico “Caboto” di Gaeta, poi ufficiale di macchina dell’Accademia Navale di Livorno, e ancora ufficiale a bordo di numerose navi, per poi narrare la sua seconda vita: l’albergo, come è nato e come è cresciuto finendo per ospitare personaggi come Jiri Pelikan che animò la Primavera di Praga e che poi, fuggito in Italia, divenne esponente e parlamentare del Partito socialista italiano, filosofo, politico di alto livello; o il rappresentante dell’Onu Staffan De Mistura o Tina Anselmi la partigiana divenuta ministra.

Un libro in cui i ricordi personali diventano storia e storie e ci raccontano un pezzo di questa provincia.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto