ci sono quasi 30mila euro

Passo in avanti per il restauro delle statue di Palazzo M e del Murales di Ban

La restauratrice Pina Naitana e Salviamo Littoria donano il progetto di restauro

LATINA – Compie un passo in avanti l’atteso restauro delle statue di Ulderico Conti che si trovano (malmesse) nei giardini di Palazzo M così come il recupero del Murales di Sergio Ban sul muro che circonda l’ex Campo Profughi di Latina oggi sede della Facoltà di Economia della Sapienza.
Dopo le donazioni raccolte per le statue Madre rurale e Madre con Cesta dal Comitato Salviamo Le Statue con l’Art Bonus, circa  14.400 euro; raggiunta la cifra di 5.000 euro per il restauro del Murales di Sergio Ban e di 10.000 euro stati stanziati dal Consiglio Comunale, oggi la restauratrice Pina Naìtana, ha donato il progetto di restauro delle opere. Un’ operazione promossa dal Movimento Storico Culturale ‘Mi chiamo Littoria’, rappresentato dal generale Euro Rossi e dall’avvocato Simone Di Leginio, rispettivamente Presidente e Vicepresidente del movimento.

Sono stati l’Assessore alla Cultura Silvio Di Francia e il Presidente della Commissione Cultura Fabio D’Achille nel corso di una conferenza stampa, a spiegare come si procederà: “Il passaggio in Soprintendenza e successivamente in Giunta per l’accettazione formale della donazione preludono all’affidamento del restauro vero e proprio”.

Quella di oggi è stata anche l’occasione per salutare pubblicamente il colonnello  Michele Bosco,  comandante provinciale della Guardia di Finanza di Latina che ha lasciato il capoluogo da qualche giorno per un nuovo incarico,  e che si è molto prodigato per il restauro. Bosco, grazie ad un finanziamento ottenuto dal Ministero dell’Interno, ha voluto anche il restauro dei giardini di Palazzo M.  Ora mancano solo le statue.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto