Europa

Mario Leone è il nuovo direttore dell’Istituto Altiero Spinelli

L'attivista del Movimento federalista Europeo eletto all'unanimità

Mario Leone è il nuovo direttore dell’Istituto di studi federalisti Altiero Spinelli. “Sarà per me un impegno oltremodo responsabilizzante. Il 2021 porterà, mi auguro, una nuova socialità e porterà anche all’80° anniversario del Manifesto di Ventotene oltre alla 40° edizione del seminario di Ventotene nella sua edizione nazionale. Per me sarà un onore poter contribuire non a una semplice celebrazione, a distanza di 30 anni dal mio primo seminario da giovane studente in occasione del 50° anniversario del Manifesto tenutosi nel 1991 a Ventotene”, ha commentato Leone ringraziando il suo predecessore Federico Brunelli, il presidente dell’Istituto Anselmi e tutto il CdA e in particolare la Provincia di Latina e il presidente Medici per la disponibilità, anche in qualità di socio, ad affiancare l’Istituto Spinelli nell’organizzazione dei prossimi eventi insieme a tutti gli altri interlocutori istituzionali. La carica di vice è andata a Matilde Ceron. 

L’Istituto costituito il 3 luglio 1987, nella sede della Giunta Regionale del Lazio, a distanza di poco più di un anno dalla morte di Altiero Spinelli, per concorrere alla formazione federalista dei giovani europei e per approfondire e rilanciare le tematiche che caratterizzarono la vita politica e culturale di Altiero Spinelli, il grande sostenitore dell’unità europea sopranazionale è oggi, è uno dei più importanti e riconosciuti centri di elaborazione e formazione sui temi dell’integrazione europea ed estende il proprio campo di interesse anche alle tematiche economiche e monetarie, promuovendo  stages, convegni, manifestazioni, promuove ricerche, cura e diffonde pubblicazioni.

La scelta di Leone alla guida dell’ente è arrivata dal consiglio di amministrazione alla presenza di consiglieri e soci dell’Istituto Spinelli: per la Regione Lazio, Cristiano Zagari, per la Provincia di Latina, il presidente Carlo Medici, per il Comune di Ventotene,  il sindaco Gerardo Santomauro (insieme al delegato per le questioni europee del Comune Di Gregorio), nonché i consiglieri Guido Montani, Alfonso Iozzo, Pier Virgilio Dastoli per il Movimento europeo Italia e il vice presidente Gabriele Panizzi.

I consiglieri hanno tutti ringraziato sentitamente il direttore Federico Brunelli, per quasi sette anni alla guida accogliendo le candidature a direttore di Leone e a vice di Ceron presentate da Giorgio Anselmi presidente dell’Istituto Spinelli, oltre che del Movimento Federalista Europeo: “La proposta di Leone è nel segno della continuità, perché negli ultimi 4 anni è stato il maggior collaboratore di Brunelli in qualità di vicedirettore, ma segna anche una discontinuità, perché per la prima volta viene proposto un direttore laziale”.

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato all’unanimità le nomine proposte da Anselmi.

Il presidente della Provincia di Latina, Carlo Medici ha voluto ringraziare Federico Brunelli “del quale – ha affermato – ho avuto il piacere di apprezzare le grandi capacità ed il grande lavoro svolto nell’organizzazione del seminario di Ventotene anche in un periodo difficile e carico di responsabilità come quello che stiamo vivendo”. Medici ha aggiunto: “Rivolgo al Dott. Mario Leone i miei migliori auguri per l’incarico di Direttore dell’Istituto Spinelli, un impegno che sicuramente porterà avanti con la stessa passione che ho apprezzato in questi anni di reciproca collaborazione tra l’Istituto e l’ente che mi onoro di rappresentare consapevoli entrambi di quanto sia importante procedere nella strada del coinvolgimento delle nuove generazioni nel percorso di costruzione di un’Europa unita, federale e democratica, pluralista nel percorso che ci condurrà alla costituzione degli Stati Uniti d’Europa.”

2 Commenti

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto