Picchiarono brutalmente due connazionali, arresto per sei indiani a Fondi

L'aggressione con mazze di ferro e asce. Sconosciuto il movente

FONDI –  Sei persone sono considerate responsabili del pestaggio brutale di due braccianti agricoli indiani. Si tratta di connazionali delle vittime, regolari sul territorio nazionale e indagati, in concorso tra loro, del reato di lesioni personali aggravate dall’uso di armi e dall’aver agito in più persone riunite causando serie ferite alla testa, al viso e fratture multiple agli arti. Era il 30 settembre.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori della polizia, le due vittime, invitate con una scusa a recarsi nei pressi di un locale frequentato prevalentemente da cittadini indiani, furono brutalmente aggredite da una ventina di connazionali armati di mazze di ferro, asce e altri oggetti contundenti, che arrecarono loro gravissime lesioni. Non è stato chiarito invece il movente del pestaggio, sul quale proseguono le indagini della Polizia. Tre degli indagati in stato di arresto sono stati rintracciati e condotti in carcere, per gli altri tre – allo stato irreperibili – sono in corso le ricerche.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto