divide il nuovo sito

Discarica per inerti a Latina, il centrodestra: “Coletta ha deciso senza coinvolgere il Consiglio comunale”

La nota dopo la conferenza dei sindaci in Provincia

LATINA – “La scelta sulla nuova discarica  che sarà realizzata a Latina è stata presa dal sindaco Damiano Coletta senza il coinvolgimento del Consiglio comunale. E’ una cosa gravissima. I consiglieri comunali sono stati tenuti all’oscuro delle trame del sindaco per localizzare sul nostro territorio una nuova discarica. E siccome questi  sono i rappresentanti dei cittadini, è evidente che Coletta ha voluto nascondere ai latinensi la decisione”, lo affermano in una nota i consiglieri comunali Giovanna Miele, Matteo Coluzzi, Andrea Marchiella, Matilde Celentano, Raimondo Tiero, Giorgio Ialongo, Alessandro Calvi, Massimiliano Carnevale e Vincenzo Valletta.

“Già nei mesi scorsi avevamo segnalato come la scelta rispetto al sito per lo stoccaggio dei rifiuti di cui si stava parlando in Provincia, aveva necessità di un passaggio preventivo all’interno del Consiglio comunale, per aggiornare la città su quanto stava accadendo. Invece Coletta ha fatto in modo di tenere tutto nascosto, annunciando la decisione a cose fatte. Un comportamento gravissimo, un danno enorme alla città. Coletta e Latina Bene Comune che sbandierano la presunta chiusura definitiva di Borgo Montello, regalano alla città l’apertura di un’altra discarica di rifiuti. Questo è il bene comune che intendono loro! Chiederemo la convocazione urgente di una Commissione Ambiente e di un Consiglio comunale per discutere della vicenda.

E’ del tutto evidente che l’indicazione dell’area sul territorio di Latina sia il primo atto dell’accordo stretto tra Coletta e il Partito democratico, complice di questa decisione. La loro alleanza punta a governare Latina e come primo atto regalano ai cittadini una nuova discarica di rifiuti, un’altra servitù. Fa sorridere, poi, il fatto che Coletta dica di aver messo delle condizioni, come quella della garanzia di una chiusura definitiva di Borgo Montello: ricordiamo a Coletta che l’unica garanzia certa per la chiusura definitiva di Montello sarebbe stata quella di non far finire in mano privata la proprietà di Ecoambiente. Ora, col senno di poi, si capisce benissimo quale fosse l’obiettivo di Latina Bene Comune: fare di Latina la pattumiera della provincia. Oltretutto rischiamo adesso di trovarci con due vicende aperte, la nuova discarica e anche Borgo Montello, a tutto discapito dei cittadini”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto