politica

“Latina Bene Comune catalizzatore di energie positive: il civismo può salvarci e portarci nel futuro”

Dopo l'accordo con il Pd, l'analisi della segretaria del Movimento di Elettra Ortu La Barbera

LATINA – “Il civismo può aiutarci a uscire dalla crisi attuale e portarci in un futuro migliore, se lo consideriamo quello che è: un catalizzatore di energie positive”.

Ne è sicura la segretaria di Latina Bene Comune, Elettra Ortu La Barbera che oggi pomeriggio (19 gennaio ore 19), modererà un dibattito su Latina Città del  Futuro: “Quella sostenibile, che parte dalle proprie  vocazioni per metterle a frutto, diventando una città connessa, intelligente e smart, capace di migliorare la qualità di vita dei suoi cittadini”, spiega.

L’ematologa, da sempre in Lbc, nominata guida del Movimento Civico, ha cominciato a lavorare sodo, accanto al sindaco Damiano Coletta, in vista delle prossime Amministrative e ha condiviso con lui la scelta di aprirsi ad alleanze che fino ad oggi sembravano lontane, come quella con il Pd. Ma in premessa sgombra il campo da dubbi:  “Il civismo è centrale”.

“Nel 2016 abbiamo scelto di prenderci cura di Latina ottenendo la fiducia dei nostri concittadini, perché volevamo far uscire la nostra città dalla palude in cui i nostri predecessori l’avevano fatta di nuovo sprofondare. Ora abbiamo una base molto solida, costruita proprio in questi cinque anni di governo, che ci permette di poter offrire continuità politica alla città, con una visione innovativa e che sia in grado di affrontare le nuove sfide soprattutto per la ripresa e lo sviluppo economico”.

Vogliamo essere catalizzatori di energie. È il momento della collaborazione, perché nelle difficoltà è necessario mettere sul piatto energie positive”. La vera sfida è stare anche con i partiti, ma con “un progetto che scavalchi quelle che sono state le logiche che hanno caratterizzato la politica della città nei 20 anni precedenti a Latina Bene Comune”.

“L’avvio del dialogo con il PD e con tutte le altre forze politiche e i movimenti che comporranno questo progetto di condivisione è una prova di maturità e il nostro progetto vuole basarsi sui valori “, sottolinea Ortu La Barbera.

La segretaria di Lbc rivendica però il ruolo che il civismo ha svolto a Latina in questi anni e la sua forza, pur nelle difficoltà incontrate e con la pandemia in corso: “Non è un’esperienza conclusa, né è stata fallimentare come qualcuno vuole dipingerla, anzi: si è trattato di un modo diverso e del tutto nuovo di fare politica a Latina, che ha instaurato un nuovo modello intorno al quale vediamo molta adesione. Ora LBC è cresciuta, è pronta ad aprirsi e a dialogare con tutti trovando i punti che uniscono, e non che dividono, superando le rispettive polarizzazioni per costruire con noi un progetto per Latina condiviso, di rinascita dopo la crisi sociale dovuta alla pandemia”.

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto