una tela 50x70

Latina e l’Arte per la Memoria, il pittore Serarcangeli dona “Memento”

Affiancherà l'opera Shoah di Sanna in una mostra itinerante per le scuole

LATINA – Il pittore Alberto Serarcangeli dona al Comune di Latina l’opera Memento per la mostra itinerante nelle scuole di Latina “L’arte per la Memoria”.

Il quadro, un dipinto ad olio su tela, 50×70 cm era stato realizzato in occasione della collettiva “KZ konzentrazion” allestita in occasione del Giorno della Memoria nel 2018 presso il Conservatorio Musicale “Ottorino Respighi” di Latina. Il quadro si compone di vari elementi: una scatola cineraria con applicata la stella di David, ossa umane, riviste come la difesa della razza, la fotografia di Vittorio Emanuele III firmatario delle leggi razziali del 1938 e uno dei principali responsabili, una pagella scolastica fascista di una alunna ebrea con la stampigliatura razziale, e una pagina del Gott Mit Uns nazista, il tutto racchiuso in una teca murata, come dimenticata, dove la polvere del tempo tende a coprire, occultare la indicibile verità della terribile tragedia, come se si potesse archiviare un crimine di tale enormità. Serarcangeli ha rappresentato la candela spenta come fine della vita e il ramoscello di ulivo come messaggio di pace e omaggio alle vittime: “La tela – racconta l’autore – ha richiesto tre, quattro giorni di lavoro e credo, spero, riesca a restituire quel senso di profonda pietà e al contempo indignazione e condanna che mi hanno motivato”.

L’opera si affiancherà alla grande tela “Shoah” di Piero Sanna nel percorso espositivo programmato che vede già prenotate altri tre istituti oltre l’IC Emma Castelnuovo, l’IC Vito Fabiano e l’IC Natale Prampolini insieme al Liceo Artistico Leonardo Da Vinci.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto