il sì nei giardini comunali

“Bruno e Manolo sposi a Latina senza invitati e nonostante la pandemia”

Alessia Sicari: "Niente festa e hanno anche dovuto cambiare data, la loro priorità è l'amore"

LATINA – Avrebbero voluto sposarsi nel giorno di San Valentino, con tanto di festa, invitati e musica. Ma nulla di tutto questo sarà possibile a causa della pandemia, se non dirsi “sì”, nella maniera più semplice: davanti al sindaco di Latina Damiano Coletta, nei giardini comunali e con pochissimi intimi ad assistere. Loro sono Bruno e Manolo, due parrucchieri di Latina, un cuore e un’anima sola, e domani sarà il giorno più bello.

“E sì, nulla di quello che avevano progettato sarà possibile, ma hanno scelto l’amore e questo è l’importante. Anche il loro desiderio di sposarsi il 14 febbraio non sarà esaudito, visto che in questo momento il Comune celebra solo di giovedì, e dunque dovranno farlo l’11 febbraio”, racconta Alessia Sicari che avrebbe dovuto organizzare la festa nella sua Villa Zani, la struttura ricettiva alle porte di Latina chiusa come tutto il settore dei ricevimenti.

E allora, il matrimonio civile di Bruno e Manolo diventa una bella storia che risolleva l’umore nella pandemia: “Siccome in questo momento non è possibile condividere con gli altri la gioia di questo momento, allora lo faccio così, raccontando il loro amore – aggiunge la wedding planner –  E domani, visto che Bruno e Manolo mi hanno voluto per decorare i Giardini comunali, ho deciso che l’addobbo sarà un omaggio a loro, alla loro unione e anche al futuro, sperando che abbiano tante altre occasioni da festeggiare insieme, e che il nostro settore possa riprendere a lavorare al più presto”.

ASCOLTA

12 Commenti

12 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto