28 febbraio

Buona domenica a Latina: lungomare chiuso al traffico e una mostra di Sergio Ban

A sinistra chiusura alle macchine e passeggiata libera, a destra riapre parco Vasco De Gama

LATINA – Una giornata di sole, dopo la nebbia dei giorni scorsi, accompagna a Latina la seconda  “Buona Domenica“, appuntamento di una serie che si concluderà all’inizio dell’estate e che è un invito a godersi la natura, l’aria pulita,  il profumo del mare e la vista del lago di Fogliano. Su iniziativa del Comune di Latina ogni domenica il tratto tra Capoportiere e Rio Martino  chiude al traffico e si può passeggiare i andare in bicicletta in sicurezza, senza veicoli a motore e senza rumori e si può parcheggiare anche nell’area riservata all’Hotel Fogliano. E non è tutto.

Sul tratto di lungomare a destra di Capoportiere, ci sarà una novità: inaugura (e resterà visitabile fino al 14 marzo) una speciale mostra di Sergio Ban allestita nella  ludoteca dil Parco Vasco da Gama recentemente ristrutturato. L’iniziativa realizzata con la cooperativa Il Quadrifoglio, assegnataria del parco pubblico per i prossimi dieci anni (che ha già anche finanziato attraverso l’Art Bonus il restauro del murales di Ban all’ex campo profughi Rossi Longhi) è stata promossa e organizzata su iniziativa del consigliere con mandato alla Promozione dell’Arte Contemporanea, Fabio D’Achille, che insieme all’Associazione Sergio Ban ha voluto valorizzare le opere dell’indimenticato artista dedicate a bambini e dei ragazzi, tra le quali i giochi.

“L’appuntamento con la marina di Latina diventa sempre più ricco – sottolinea Elettra Ortu La Barbera – L’intensificazione delle attività all’aria aperta, il godere di più delle bellezze naturali che ci circondano rappresentano un nuovo modo di vivere per tutti: il covid ha modificato radicalmente le nostre abitudini e il nostro lungomare ci offre tutte queste possibilità. Chiuso al traffico veicolare riesce ad esprimere le sue potenzialità pienamente. Il paesaggio sospeso tra lago e mare permette di conoscere meglio anche le radici di questo territorio e di fare delle attività sostenibili, nel rispetto della natura, ora più che mai fragile e amica. L’impossibilità a causa della pandemia di potersi muovere regala la scoperta di luoghi familiari, che visti con uno sguardo diverso permettono a chiunque di fruirne, ed alle attività economiche di lavorare nel rispetto delle regole che il periodo ci impone. La nostra marina adesso è ancora più bella con il parco Vasco da Gama ristrutturato ospiterà nella ludoteca la mostra di Sergio Ban, artista visionario e strettamente legato all’elemento naturale. Tutto questo è frutto di una visione politica di utilizzo delle risorse territoriali come opportunità di conoscenza e di fruibilità per tutti i cittadini, ma anche di resilienza rispetto ad una condizione difficile legata alla pandemia che impone scelte sostenibili socialmente ed economicamente”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto