le case di Valentina

A Latina due appartamenti a disposizione di chi affronta cure al Goretti

La Onlus realizza il suo progetto grazie ai donatori, al Comune e alla Curia

LATINA – I pazienti residenti fuori Latina, che devono effettuare cure a lunga degenza al Goretti, avranno a disposizione due mini appartamenti allestiti e gestiti dall‘Associazione Valentina, la onlus che ha la sua sede proprio al piano terra dell’ospedale. Un progetto al quale si lavora da molto tempo e che ha visto anche l’impegno delle istituzioni.

“Si trovano in via Leonardo Da Vinci al civico  21 e sono stati consegnati gratuitamente alla nostra associazione dal Comune di Latina che a sua volta aveva ricevuto i locali in comodato d’uso gratuito dalla Curia Vescovile – dice la presidente e fondatrice di Valentina, Nella Magnani –  L’Associazione ha provveduto, interamente con fondi propri, a comprare gli arredi nuovi per creare ambienti confortevoli. Sono molto emozionata – ha aggiunto la Magnani – perché dopo tanti anni vedo realizzarsi questo mio desiderio di aiutare chi ha più bisogno. Sono sicura che questi appartamenti saranno molto utili e ringrazio di cuore la Curia e il Sindaco Coletta che ci hanno dato l’opportunità di portare a termine questo percorso».

Questa mattina nel corso di una breve visita i due mini appartamenti sono stati mostrati al Sindaco di Latina Damiano Coletta, al Direttore Sanitario dell’ospedale Santa Maria Goretti, Sergio Parrocchia, e al Direttore della Caritas Angelo Raponi, intervenuto in rappresentanza della Diocesi.

«Grazie a tutti coloro che si sono spesi per portare a compimento questo progetto – ha detto il Sindaco Coletta –. È un gesto di solidarietà che assume grandissimo valore, soprattutto in un periodo come questo. Il Comune ha fatto da facilitatore e ci tengo a fare i complimenti a Nella Magnani e a ringraziare la Diocesi e la Direzione Sanitaria del Santa Maria Goretti che ora si coordinerà con l’Associazione per questo servizio di grande civiltà».

«Questo progetto conferma la capacità e la fertilità della rete del volontariato e in particolare dell’Associazione Valentina, una delle realtà più attive – sottolinea Parrocchia – È un progetto che nasce dalla collaborazione tra istituzione religiosa, sanitaria e civile che consente dare concretezza alle iniziative dell’associazionismo in favore dei bisogni cittadini».

«La Diocesi ha volentieri messo a disposizione del Comune questi locali – ha detto Angelo Raponi, Direttore della Caritas – e oggi si chiude il cerchio di questo percorso frutto di una collaborazione in funzione di una risposta a bisogni importanti delle persone. È una bellissima risposta che testimonia tanta generosità».

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto