sequestro di persona e violenze

Accetta di rivedere il suo ex, lui la chiude in casa e la picchia per ore: arrestato un 32enne di Fondi

La donna fugge e arriva a Cisterna dove racconta tutto

CISTERNA – Aveva accettato di rivedere il suo ex per un chiarimento, pregata da lui che sembrava pentito, una giovane donna è invece finita in ospedale con una prognosi di 40 giorni, picchiata selvaggiamente da un 32enne di Fondi che è stato arrestato dai carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia con l’accusa di lesioni aggravate, maltrattamenti e sequestro di persona. La vittima del pestaggio, soccorsa da un amico che l’ha trovata in una stazione di servizio nei pressi di Cisterna e ha chiamato il 118, era riuscita a fuggire da casa del suo ex dopo ore in cui, trattenuta contro la sua volontà nell’abitazione a Fondi,  era stata massacrata: un trauma polmonare con versamento pleurico, costole rotte, traumi, contusioni ed ecchimosi di vario genere, l’esito. La donna, letteralmente terrorizzata, quando ha visto che lui si era distratto, è uscita da casa, ha preso l’auto e disperata ha guidato  fino a Cisterna, lontano da lui, per mettersi in salvo. Poi i soccorsi e l’arresto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto