politica

Annalisa Muzio presenta la sua candidatura a sindaco di Latina

Oggi la conferenza di presentazione

LATINA – L’avvocato Annalisa Muzio ha presentato la sua candidatura a sindaco di Latina con il Movimento Fare Latina. I movimenti che la supportano, Fare Latina, Movimento sport e giovani Latina, Fare Latina Borghi e Fare Latina Cultura, hanno chiuso il cerchio intorno al nome di Annalisa Muzio chiedendole di concorrere alle prossime consultazioni per guidare la città nei prossimi 5 anni. E lei ha accettato.

IL TESTO DELL’INTERVENTO DELLA CANDIDATA 

“Vorrei, per prima cosa, dire grazie. Grazie alla mia città che mi ha vista nascere e che mi ha plasmata e formata: sono orgogliosamente una figlia di Latina e lo rivendico a gran voce.

Grazie a tutti coloro i quali partecipano e sostengono questo progetto, tutti coloro i quali stanno lavorando, così duramente, per correre, insieme, questa che sarà una maratona lunga e complessa.

Un’avventura totalizzante che caratterizzerà i prossimi anni della mia vita: lasciatemi fare un applauso ai compagni di viaggio che hanno scelto, solo ed esclusivamente per convinzione e per amore della città, cosa fare e da che parte stare. Per amore e mai per convenienza.

Una unione di intenti fortissima e rivoluzionaria che trova la sua ragion d’essere nel desiderio di fondersi per ritrovare una identità persa, di mettersi a servizio dei cittadini solo per amore della città, per “essere città” per essere riferimento, sintesi di dinamiche culturali, sociali e ideali locali.

La nuova politica amministrativa locale deve essere partecipata, sempre più diretta e immediata, sempre più calda e giocata in prima persona. occorre metterci la faccia.

Come da mia abitudine, desidero porre l’attenzione sul metodo che il movimento ha fin qui adottato nel realizzare proprio tali progetti perché Fare Latina è, prima di tutto, la realizzazione di un metodo di lavoro propedeutico a quella che sarà l’attività politica del movimento”.

 

Ecco il video della conferenza

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto