il bollettino del 1° agosto

Covid, 11 casi a Latina, 46 totali in provincia. Attacco hacker ai sistemi informatici del Lazio aperta l’inchiesta

Sospese le prenotazioni dei vaccini fino a soluzione dei problemi

LATINA  – Il portale con cui il Lazio sta gestendo la campagna vaccinale è fuori uso da ore per un attacco hacker al CED regionale. I tecnici lo hanno definito un “potente attacco hacker”, scattato subito dopo la mezzanotte, nel giorno in cui il Lazio ha raggiunto il 70% della copertura vaccinale tra la popolazione di età superiore ai 18 anni. “Un fatto gravissimo, blocca un servizio fondamentale”,  ha detto il presidente del Lazio Zingaretti . Sul caso è stata aperta un’inchiesta.

I dati giornalieri sul covid rilasciati dall’assessorato regionale sono per questo parziali.

Nella Asl di Latina 6 nuovi casi di positività e nessun decesso, tre nuovi ricoveri sono segnalati dal bollettino del 1 agosto. I casi sono stati registrati ad Aprilia 6, Cisterna di Latina 1, Cori 1, Fondi 1, Formia 1, Latina 11, Monte San Biagio 1, Pontinia 2, Priverno 4, Sabaudia 5, San Felice Circeo 1, Sermoneta 1, Sezze 3, Sonnino 2, Terracina 6. Nessuna guarigione nelle ultime 24 ore.
Vaccinazioni sempre sotto quota 5000, nelle ultime 24 ore sono state 4.509

Nel Lazio  si registrano 716 nuovi casi positivi (-26), i ricoverati sono 297 (+10), le terapie intensive sono 46 (+1).
“Sono in corso tutte le attività di verifica tecnica per ripristinare l’operatività dei sistemi in totale sicurezza – si legge nella nota dell’Unità di crisi che aveva nella mattinata disattivato “per motivi di sicurezza i sistemi” sospendendo le  prenotazioni per i vaccini. “Le operazioni di somministrazione, che stanno regolarmente procedendo, potrebbero subire dei rallentamenti, poiché dovranno essere gestito manualmente l’inserimento dei dati. Tutto questo avviene proprio nel giorno in cui il Lazio ha superato il traguardo del 70% della popolazione over 18 vaccinata con doppia dose. Confido nel lavoro dei tecnici di LazioCrea che stanno conducendo ininterrottamente assieme alle autorità di sicurezza e controllo ed auspico che questo vile attacco possa essere respinto nel più breve tempo possibile”.

“Oggi nonstante l’attacco hacker abbiamo raggiunto il 70% della popolazione adulta nel Lazio vaccinata. Un immenso grazie a una straordinaria comunità della nostra regione che ha lavorato unita per questo obiettivo. Grazie ai cittadini del Lazio per la collaborazione che hanno dimostrato dall’inizio della pandemia. Con orgoglio e determinazione non fermiamoci!”, è il post sui social del Presidente della Regione Nicola Zingaretti.
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto