lutto

Addio ad Alberto Alberti, scompare il “papà” della Via Francigena del Sud

Pellegrino e camminatore, è stato tra i fondatori del Gruppo dei Dodici

Si era prodigato fin dal 2005 per promuovere la Via Francigena del Sud, si è spento Alberto Alberti, camminatore, pellegrino fra i pellegrini, così lo ricordano gli amici dell’Associazione Gruppo dei Dodici – Via Francigena.

“Sono molte le parole che lo possono descrivere, ma una su tutte, la   più vera, è  GENEROSITA’, era  generoso oltremodo, generoso nel comunicare le  conoscenze, nel mettersi in gioco, girare in lungo e in largo  per l’Italia e l’Europa e anche fuori per far conoscere la Via Francigena, l’antico cammino dei Pellegrini,  era un vero Pellegrino nello spirito e nelle azioni.  I territori in cui ha camminato, le genti che ha incontrato, le amministrazioni locali che ha contattato, i luoghi in cui ha mangiato e dormito durante gli oltre  15 anni di pellegrinaggio per realizzare il cammino della Francigena nel sud,  gli sono enormemente grati per aver camminato con loro e per loro, per aver creduto che la Francigena potesse dare un aiuto alla micro economia dei territori che attraversava”, si legge nella nota del Gruppo dei Dodici.

A ricordarlo anche l’On. Silvia Costa, la commissaria di governo per il recupero dell’ex carcere borbonico di Santo Stefano, che aveva accolto i camminatori in una recente tappa sull’isola di Ventotene: “Ci lascia un maestro di vita, di cultura, di fede e di passione che ci ha trasmesso  il significato profondo dei cammini e degli itinerari culturali italiani ed europei. Grazie Alberto di tutto e Buon Cammino.”

I funerali si terranno  martedì 28 Dicembre ore 15:00 nella chiesa Nostra Signora di Coromoto in Largo Nostra Signora di Coromoto in viale dei Colli Portuensi a Roma.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto