attualità

Avviato dall’associazione “Frammenti” di Priverno il “Progetto Respiro”

Visita alla casa di Babbo Natale nel Castello di San Martino

Avviato dall’associazione “Frammenti” di Priverno il “Progetto Respiro”. Oggi visita alla casa di Babbo Natale nel Castello di San Martino, per dare “respiro” alle famiglie e far divertire i ragazzi con neurodiversità e disturbi dello spettro autistico seguiti dall’associazione. Partito il progetto che mira a dare “RESPIRO” alle famiglie, un sabato al mese l’equipe di Frammenti si prende cura dei bambini. Il presidente, Domenico De Angelis dichiara: “Abbiamo accolto le richieste delle famiglie, genitori godetevi queste giornate!!! Pensiamo noi a fare divertire i vostri figli”. La famiglia è il primo ambiente di vita dove il bambino sperimenta la socialità, i genitori creano un adattamento che consente di vivere serenamente. La famiglia è un’organizzazione complessa, dove ogni componente ha un ruolo ed un legame emotivo – affettivo che mantiene stretto tutto il nucleo. Le abilità dei genitori di rendere tutto questo possibile è il legame indissolubile che esiste tra genitori e figli, un amore incondizionato che sostiene questa fortezza. Nonostante questo legame la famiglia affronta quotidianamente situazioni stressanti, ritmi incalzanti, lavoro, gestione di alcune routine. Il programma di incontri del progetto “RESPIRO”, ha questo obiettivo di regalare ai genitori un giorno di spensieratezza. Il Progetto ha preso il via oggi con la visita alla casa di Babbo Natale, presso il Castello di San Martino, a Priverno. Bambini e ragazzi sono stati accolti in mattinata presso la sede dell’associazione Frammenti, a Priverno in via G. Matteotti e hanno iniziato a costruire la loro carta di identità con i sistemi visivi, inserendo le attività piacevoli che amano fare. Successivamente è stata presentata la giornata come agenda visiva delle attività. Il rapporto è stato di 1 bambino – 1 operatore Il primo passo è stato il laboratorio di ARTE, con la creazione di ninnoli da appendere all’albero di Natale; il lavoro è proseguito con la descrizione della visita alla Casa di Babbo Natale programmata nel pomeriggio e la relativa lettera per la richiesta dei doni da consegnare. Sono state costruite le tabelle per le scelte del laboratorio artistico e pittorico. La sequenza di cosa andava fatto nello spettacolo dell’illusionista, con diverse trasformazioni e magie. L’evento è patrocinato dal Comune di Priverno e il Sindaco dott.ssa Annamaria Bilancia nel pomeriggio è intervenuta per un saluto a tutti i bambini. La magia delle musiche natalizie, i laboratori, i dolcetti e gli stuzzichini delle aziende che promuovono prodotti locali hanno allietato il pomeriggio passato insieme. L’equipe dei professionisti “Frammenti” ha realizzato quaderni con immagini per guidare in modo personalizzato i bambini. I quaderni sono stati uno con le immagini reali del Castello e l’altro con un sistema iconografico che descrive il percorso. La parola d’ordine è un vestito cucito su misura, sistemi di CAA per tutti ma personalizzati perché ognuno apprende in modo diverso. In mattinata, dopo la scelta della tipologia di pizza da mangiare a pranzo, è stato costruito l’elenco secondo le scelte dei bambini ed un gruppo ha fatto l’uscita per l’acquisto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto