sport

Top Volley Cisterna, contro Perugia non può niente

Prima giornata di ritorno al Palasport di via delle Province

Prima giornata di ritorno al Palasport di Cisterna, in campo la Top Volley affronta la prima della classe, la Sir Safety Perugia. Coach Grbic schiera in regia Giannelli, opposto Ter Host, centrali Russo e Solè, Colaci libero e Plotnytskyi di banda con Leon. Fabio Soli risponde con Baranowicz palleggiatore, Dirlic opposto, la coppia di centrali Zingel-Bossi, schiacciaotori Rinaldi e Raffaelli con Cavaccini libero. Partenza rapida per gli umbri che trovano punti con Ter Host puntuale da posto 4, più l’ace di Leon nell’8-6 iniziale. Cisterna non sta a guardare rimanendo sempre attaccata agli avversari con uno Rinaldi che mette a terra la palla del 14-14, poi trova anche il vantaggio che costringe Grbic a chiedere time out sul 15-14 per i padroni di casa. Un vantaggio che aumenta con Dirlic, 17-15. I ragazzi di coach Soli controllano agilmente il vantaggio fino al 22-20. Perugia arriva al pareggio con l’ingresso di Travica, poi la Top Volley con un primo tempo vincente si aggiudica il primo set 27-25. Secondo set Cisterna sempre avanti con il solito Rinaldi, 6-4. Perugia reagisce, Raffaelli sale in cattedra e capisce che è il momento di spingere, 9-9. Gli umbri hanno in squadra grandi campioni, uno su tutti è Leon che in tre azioni mette a segno altrettanti punti con un attacco, un muro e un ace, 13-10. La Top Volley prova a reagire, ma gli avversari non sbagliano e continuano ad insistere da posto 4 dove Giannelli trova puntuale Leon, 19-16, vantaggio che aumenta per gli ospiti che chiudono il set 25-19. Plotnytskyi protagonista nel vantaggio per 5-0 ad inizio terzo set. Nonostante gli sforzi dei bianco blu, il parziale è ancora sfavorevole, 12-6. Serie di battute con Giannelli che facilitano il massimo vantaggio nel 17-6. Un set da dimenticare per i pontini mai in partita, la Sir Safety Conad Perugia chiude il terzo set 25-10. Nel quarto set i ragazzi di coach Soli tornano a tenere testa agli avversari e rimangono attaccati agli avversari fino al 10-10 grazie alle giocate di Rinaldi che mette a segno un ace e due punti da posto 4. Baranowicz continua a servire palle con il contagiri e i compagni ne approfittano mettendo a terra punti preziosi, 15-14 per gli umbri. Perugia trova continuità ed ordine, Leon continua a macinare punti fino al 25-19 e gli umbri si portano a casa l’intera posta in palio.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto