politica

La neo coordinatrice della Lega a Latina: “Un risultato elettorale da valorizzare puntando alla condivisione degli intenti programmatici”

Parla Pina Cochi

“Da una cifra importante, dal 14% risultato del consenso elettorale raggiunto alle ultime consultazioni. Da qui bisogna partire per dare nuova linfa e slancio al programma della Lega e non tradire la fiducia dei cittadini di Latina”. Queste le parole della neoeletta coordinatrice comunale del partito Pina Cochi che punta anzitutto a consolidare la leadership tra i partiti di centrodestra, facendo leva sulla professionalità e competenza di coloro che partecipano attivamente all’azione politica locale.

Densi giorni di lavoro per la neo-coordinatrice che, all’indomani della nomina, ha subito avviato, unitamente ai suoi stretti collaboratori Gabriele Passone (vicecoordinatore con delega ai borghi)  e Manuele Sillitti (responsabile organizzativo degli eventi) le consultazioni per il riassetto della struttura del partito ridefinendo le posizioni per i diversi settori con l’intenzione di coinvolgere tutti coloro che intendono mettersi a disposizione per il bene della città.

Tra i principali incontri, ovviamente, la coordinatrice ritiene siano stati particolarmente proficui e produttivi quelli avvenuti con i rappresentanti della Lega all’interno dell’assise comunale. Loro saranno i primi portatori degli interessi dei cittadini all’interno del Consiglio comunale e con la loro attività vigileranno affinché si facciano le scelte utili per la città e per il benessere di tutti. Senso di responsabilità per il ruolo svolto, partecipazione attiva e propositiva, appoggio a tutte le scelte che la Lega come partito sentirà di poter condividere, questi sono i principi su cui dovrà basarsi e su cui si fonderà l’azione dei consiglieri della Lega per mantenere e conquistare ancor di più la fiducia dei cittadini che hanno scelto di votarla.

“La nostra attenzione, dunque, – afferma ancora Pina Cochi – sarà tutta rivolta alla città di Latina, al suo territorio e ai reali bisogni dei suoi cittadini, per valorizzare le potenzialità troppo spesso inespresse e favorire l’ulteriore sviluppo cercando di individuare specifiche linee programmatiche anche di medio – lungo termine, che consentano di muoversi verso l’ottenimento di obiettivi, concreti, sostenibili e misurabili.”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto