serie C

Un altro pareggio per il Latina calcio 1932: con la Gelbison finisce 0-0

Di Donato: "Prestazione buona, meritavamo di più"

LATINA – “Abbiamo fatto di tutto per cercare di portare a casa la vittoria, la prestazione è stata buona e abbiamo avuto occasioni importanti tra primo e secondo tempo. Mi dispiace perché avremmo meritato sicuramente il risultato pieno da dedicare ai tifosi presenti, ma soprattutto per noi che in questo momento stiamo disputando delle buone gare ma non riusciamo a vincere”. Lo ha detto Mister Daniele Di Donato a commento dello 0-0 di Pagani, un altro pareggio per il Latina calcio 1932 contro la Gelbison. Prima dell’inizio del match le due squadre hanno osservato un minuto di silenzio in onore delle vittime dell’alluvione di Ischia. I nerazzurri hanno avuto diverse occasioni per sbloccare il match, ma non sono stati abbastanza precisi da concretizzare la maggiore mole di gioco messa in campo rispetto agli avversari.

IL MATCH  – Nei primi venti minuti di gioco la partita è molto bloccata con diverse palle lunghe ma senza una vera e propria azione da gol, d’altra parte si affrontano due squadre separate da solo un punto in classifica, Gelbison 21 e Latina 20.
La prima delle due compagini a rendersi davvero pericolosa è il Latina al 32’. Carissoni è bravo ad agganciare una palla vagante al limite dell’area di rigore, per poi scagliare un destro angolato che però viene ben parato da D’Agostino. Al 35’ è la Gelbison ad attaccare in maniera importante. Ottimo il movimento di De Sena che si libera di De Santis e batte verso la porta, ma un attento Tonti devia in calcio d’angolo.
Ci provano ancora i nerazzurri allo scadere della prima frazione di gioco grazie alla bordata di Bordin che però si perde ampiamente sul fondo. Ancora vicino al vantaggio il Latina con una bella azione di Carletti, che però strozza troppo il tiro con la sfera che si perde sul fondo.
Due cambi per il Latina all’intervallo: dentro Tessiore e Celli per Di Livio e Cortinovis. Al 61’ ci prova Celli sugli sviluppi di un corner battuto da Tessiore, ma il suo colpo di testa termina alto sopra la traversa. Al 68’ dentro anche Rosseti al posto di Fabrizi, un cambio quindi nel duo di attacco di Mister Di Donato.
Ottima la manovra dei nerazzurri al 74’, con Carissoni che serve bene Carletti al centro dell’area di rigore, ma il colpo di testa dell’attaccante non è preciso. Al minuito 77 la Gelbison si affaccia per la prima volta in attacco nel corso della ripresa. La squadra campana riesce a sfruttare bene una ripartenza e portare Papa al tiro, ma il suo sinistro è completamente fuori misura.
Incredibile il gol sbagliato da Barberini al minuto 82. Ottimo l’inserimento di Tessiore sulla destra, con il centrocampista che riesce a mettere in mezzo un pallone pericoloso; D’Agostino sbaglia completamente l’uscita, con la sfera che capita sui piedi di Barberini che incredibilmente a porta vuota spedisce fuori sopra la traversa. All’85’ Sane va vicino al classico gol dell’ex, ma è ottimo l’intervento di Tonti che riesce a deviare il tiro in calcio d’angolo.
Termina quindi sullo 0-0 la sfida tra Gelbison e Latina.

Al termine dell’incontro Di Donato ha aprlato anche ai tifosi:  “I nostri tifosi  – ha detto Di Donato – hanno un amore passionale, è normale che quando il risultato non viene subentrano i fischi, ma loro ci sono stati sempre vicini ed il loro supporto è encomiabile.”

Gelbison-Latina 0-0
Gelbison: D’Agostino, Onda, Cargnelutti, Gilli, Uliano, De Sena, Sane (87’ Citarella), Foresta (65’ Papa), Fornito (87’ Paoloni), Savini (65’ Kyeremateng), Loreto. A disp.: Vitale, Cannizzaro, Marong, Messica. All.: De Sanzo
Latina Calcio 1932: Tonti, Giorgini, Di Livio (46’ Tessiore), Sannipoli, Carletti, De Santis, Bordin (88’ Pellegrino), Carissoni, Fabrizi (68’ Rosseti), Riccardi (76’ Barberini), Cortinovis (46’ Celli). A disp.: Cardinali, Giannini, Esposito Ant., Di Mino, Nori, Esposito And. All.: Di Donato
Arbitro: Valerio Pezzopane di L’Aquila, 1° Assistente Simone Asciamprener Ranieri di Milano, 2° Assistente Federico Linari di Firenze, 4° Uomo Gabriele Scatena di Avezzano
Ammoniti: 28’ Cortinovis (L), 81’ Bordin (L), 91’ Cargnelutti (G), 95’ Uliano (G)
Angoli: 6-4
Recupero: /, 5’

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto