fumetti

Il fenomeno Pera Toons è nato a Latina con Tunuè

Il racconto di Emanuele Di Giorgi amministratore della casa editrice di Latina

LATINA – Il suo obiettivo è far ridere ogni giorno i suoi lettori. Pera Toons,  nome d’arte di Alessandro Perugini, fumettista, content creator, grafico pubblicitario, dopo essere diventato una star del web, con i suoi video cartoon animati è diventato il fumettista con più follower su Tik Tok, e ora è anche una star della carta stampata con un numero di copie venduto da capogiro. Lo pubblica una casa editrice di Latina, la Tunuè (entrata nel satellite Castoro da alcuni anni),  la prima ad adocchiarlo. Da lì, è stato un profluvio di consensi tanto che oggi avere il papà di Pera Toons a Latina potrebbe essere un problema di spazi.

Così, mentre Tunuè prepara il fitto tour italiano dell’autore e si prepara alle prossime due uscite (la prima a maggio), abbiamo ripercorso la storia di questo successo cominciato proprio a Latina dove Alessandro Perugini ha fatto facilmente breccia nel cuore del team guidato guidato dall’amministratore della casa editrice, Emanuele Di Giorgi, che ha deciso di pubblicare il primo della serie Chi ha ucciso Kenny?

“Il primo incontro è stato nel 2017, il primo titolo pubblicato nel 2018, poi un libro l’anno, e due quest’anno, abbiamo marciato fino all’ importantissimo traguardo del 2022: è stato l’autore di fumetti più venduto in Italia, il quinto autore in assoluto più venduto. Parliamo di 300mila copie solo nel 2022”.

IN RADIO CON NOI EMANUELE DI GIORGI

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto