AUTO D’EPOCA IN GARA
Torna la Valvisciolo-Bassiano

Shares
L'abbazia di Valvisciolo

L’abbazia di Valvisciolo

VALVISCIOLO – E’ in programma domani, sabato 22 giugno la rievocazione storica della Valvisciolo-Bassiano, competizione motoristica  a cui prenderanno parte alcune delle automobili d’epoca più prestigiose d’Italia. Quest’anno il ritrovo, le verifiche e la punzonatura delle auto si svolgeranno nel centro storico di Sermoneta in virtù Nell’abbinamento tra il Circolo Pontino della Manovella, che organizza la rievocazione, e lo spazio d’arte Il Chiodo di Sermoneta.

I driver e i loro accompagnatori, infatti, avranno l’occasione di visitare presso lo spazio d’arte che affaccia sulla piazza del Popolo della cittadina lepina, l’esposizione di apparecchi d’epoca come lanterne magiche, proiettori, macchine fotografiche, ingranditori, due cineproiettori provenienti dal Cinema di Velletri e dal Cinema Miani di Vallecorsa, nel frusinate, uno dei quali è lo stesso modello utilizzato da Giuseppe Tornatore nel film premio Oscar Nuovo Cinema Paradiso.

Tutti materiali, per la prima volta catalogati, che appartengono alla collezione di Carlo Giannini, uno dei principali animatori del Circolo della Manovella. Tra i materiali che uniscono la storia di cinema e fotografia, si sviluppa la mostra delle opere pittorico-grafiche di David Parenti, dal titolo “Fellini 8 e mezzo & altri sogni”, inserita nell’ambito della rassegna “Aspettavo di Incontrarti”, e che è stata prolungata appositamente per l’appuntamento con la Valvisciolo-Bassiano. A vent’anni dalla scomparsa, le opere di Parenti vogliono rendere omaggio al grande regista Federico Fellini: si tratta di una ricerca artistica sul celebre film, che valse al cineasta il terzo dei suoi quattro Oscar, sul rapporto di Fellini con il suo alter ego Marcello Mastroianni, protagonista della pellicola, e più in generale sul mondo del cinema che David Parenti ama indagare e rappresentare con personale, inusitata forza espressiva pertrasmetterne la sua magia. Un piccolo viaggio attraverso i sogni che si ritrova anche nelle pregevoli raccolte e pubblicazioni dell’artista, edite dalla Don Quijote Editore su Fellini e Pasolini.

Dopo la punzonatura a Sermoneta, le vetture partiranno alla volta di Valvisciolo, da dove prenderà il via la rievocazione della storica competizione, con arrivo a Bassiano in serata. «Sono molto felice – sottolinea Luigi Ferdinando Giannini, presidente dell’associazione culturale Il Chiodo di Sermoneta – di questo abbinamento tra Il Chiodo e la Valvisciolo-Bassiano. Si uniscono storia, arte, cultura, in un luogo come Sermoneta che sintetizza al meglio tutti e tre questi concetti. Mi auguro che questa collaborazione possa proseguire nel corso degli anni a venire».

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto