LETTERA NUOVE BR A ZINGARETTI
Conteneva minacce e polvere bianca
Probabile opera di un mitomane

zingarettiLATINA – Solidarietà è stata espressa da numerosi esponenti politici, sia del centrosinistra che del centrodestra e dai sindacati dopo la lettera di minacce arrivata al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e firmata ‘Nuove brigate rosse’. Il plico , è stato recapitato arrivata intorno alle 13 di venerdì nella sede di via Cristoforo Colombo. Gli investigatori dei carabinieri hanno sequestrato la missiva che si trova nei laboratori della Scientifica per i rilievi. Nessuna dichiarazione è ancora stata rilasciata dal governatore Zingaretti.

La busta, dove a penna blu era disegnata una stella a cinque punte e la firma Nuove Brigate rosse – C.A.C., conteneva un messaggio di minacce  con le frasi «Siete servi di quella banda armata che è lo Stato» e «Colpiremo i senatori». All’interno anche della polvere bianca e una spiegazione sulla sostanza, mortale  secondo il mittente, composta  da una miscela di zucchero e veleno che, volatilizzandosi e disperdendosi nell’aria, avrebbe provocato shock anafilattico a chi l’avesse inalata. Si trattava  – è stato poi appurato – di semplice zucchero.

La busta era stata aperta da due impiegate che non avevano notato la scritta e che sono state poi portate in ospedale per accertamenti.  L’episodio viene considerato dagli investigatori probabile opera di un mitomane.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto