CASO VACCARO, PERIZIA CONFERMATA
Per D’Antonio niente carcere

Tribunale

Tribunale

LATINA – Non è compatibile con il carcere è quello che è riportato nella perizia redatta dal medico legale Pasquale Pede che ha visitato Francesco D’Antonio, il giovane condannato a 24 anni per l’omicidio di Matteo Vaccaro e che si trova ai domiciliari. Il perito nominato dal Tribunale ha confermato che il giovane soffre di una sindrome ansioso-depressiva e che non può essere detenuto in carcere. Due le possibilità: gli arresti in una struttura ospedaliera oppure la conferma dei domiciliari a casa.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto