PIANO DEL COMMERCIO
De Amicis (Pd) non vota. Ecco perché

Enzo De Amicis

Enzo De Amicis

LATINA – Il Consiglio comunale di Latina ha approvato il Piano del Commercio con il voto favorevole dell’opposizione. Il consigliere del Pd Enzo De Amicis, unico a non aver preso parte alla votazione, spiega qui le sue perplessità.

“Nonostante il grande ed encomiabile lavoro emendativo prodotto dal Partito Democratico in sede di Commissione Consiliare e di Consiglio Comunale per tentare di migliorare il cosiddetto Piano del Commercio del Comune di Latina non ho preso parte alla votazione perché anche oggi ritengo che il prodotto deliberativo approvato non corrisponde a quella visione di Piano che può diventare uno degli assi portanti della ripresa socio-economica della Città.

Quello che emerge dalla delibera, benché emendata, non fa pensare al commercio, inteso come settore produttivo nel suo complesso, con tutte le implicazioni sociali, economiche specifiche del territorio ma un puzzle di elementi incollati qua e la per tutelare degli interessi e porre il prima possibile fine a questo strumento urbanistico.

Non vi è traccia, da cui cominciare un ragionamento, sui dati del commercio a Latina diffusi dalla Camera del Commercio e dalle Associazioni di categoria, dati che offrono una fotografia specifica e dolorosa, e per certi tratti drammatica, del tessuto commerciale della nostra Città.

In assenza di tali considerazioni come si potranno attualizzare le previsioni urbanistiche e la pianificazione commerciale? Un piano che potrebbe anche perdere la sua efficacia e avere effetti contrari rispetto alle previsioni.

Un Piano del Commercio orientato esclusivamente a delineare la compatibilità delle destinazioni commerciali in sede di rilascio dei permessi a costruire, o dei permessi amministrativi.

Ma a tutto questo, seppur legittimo, è mancato un tassello fondamentale, e cioè un momento preceduto da un confronto con le categorie, le associazioni specifiche, gli interessati.

E il settore commercio è troppo delicato e vitale perchè questo confronto aperto ed esteso possa essere trascurato e tantomeno eluso.

Non c’è stata istruttoria pubblica per poter avere a disposizione opinioni e proposte per un percorso partecipativo volto ad acquisire ed elaborare strategie di sviluppo a lungo e medio periodo

Ma il metodo della partecipazione, per tentare di allargare quanto più possibile la base di ascolto, è ancora un elemento innaturale per il Comune di Latina.

 Bastava un questionario on-line ad esempio.

 Ma se questo non bastasse, per non partecipare al voto, v’è stata anche la riduttiva considerazione del commercio nel Centro storico, liquidata, nel regolamento approvato, con 6 righe all’articolo 18.

 Si rimanda a studi specifici e ad approfondimenti successivi con un regolamento che conterrà appositi programmi d’intervento.

Accanto quindi alla specifica di varie aree extra-urbane, lungo gli assi di ingresso alla Città, agli esercizi di vicinato, il problema, il vero problema di questo settore, è anche quello del Centro storico, il vero ombelico del commercio per qualunque Città sensibile, ma la disciplina del Centro storico dove è andata a finire ?

 Come è possibile pensare al commercio prescindendo dalla regolamentazione degli esercizi del Centro storico ?

 Oltre allo stillicidio di saracinesche illustri per la storia della Città che continuano a chiudersi perché non è stato posto il problema della salvaguardia delle caratteristiche del Centro, dell’immagine ed il decoro di luoghi di particolare pregio e interesse storico e ambientale, nonché’ il problema della viabilità e la prevenzione dell’inquinamento, per esempio vietando alcune tipologie di attività merceologiche come nuove attività, o per trasferimento dall’esterno o per ampliamento della superficie di vendita di attività esistenti ?

Piccoli esempi pratici di una disciplina di settore dimenticati e che ritengo non saranno mai risolti”.

Enzo De Amicis

Consigliere comunale Pd

 

 

Latina li, 26 ottobre 2013                                                     Dr. De Amicis Enzo

 

Consigliere PD Comune di Latina

 

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto