I nonni “stalker” dal Gip respingono le accuse

La spiegazione: "Abbiamo soltanto cercato di guidare nostra figlia"

TRIBUNALEFONDI- Hanno respinto le accuse sostenendo che hanno cercato di <guidare> la figlia che in passato ha tentato di incendiare la loro abitazione. E’ quello che hanno detto oggi al gip Guido Marcelli i due nonni colpiti da un divieto di avvicinamento nella casa dove vivono i tre nipoti a Fondi. Questa mattina si è svolto l’interrogatorio di garanzia e la coppia ha tentato di respingere le accuse,aggiungendo che la figlia negli ultimi tempi è sembrata sempre più inquieta. <Abbiamo cercato di aiutarla>, hanno ribadito. La denuncia è scattata quando i due nonni sono andati a prendere una nipotina a scuola nonostante un divieto del Tribunale per i Minori. La difesa della coppia ha annunciato che presenterà ricorso al Riesame.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto