I sindacati pontini al Quirinale il Primo maggio

In delegazione Femca Cisl, Filctem Cgil, Uiltec Uil con la RSU della BSP Pharmaceuticals

Shares

RomaPalazzoQuirinaleLATINA – In occasione delle celebrazioni della Festa del Lavoro del 1 Maggio, una delegazione pontina sarà ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Del gruppo faranno parte i segretari provinciali di Femca Cisl, Filctem Cgil, Uiltec Uil con la RSU della BSP Pharmaceuticals ed il management aziendale.
Al Presidente verrà letta una nota che riassumerà i passaggi più significativi della storia della ex Tetrapack, la multinazionale svedese con vari stabilimenti sul territorio nazionale, che nel 2005 aveva deciso di chiudere quello di Latina Scalo, lasciando senza lavoro 130 dipendenti, e che dal 2006 si è trasformata nella attuale BSP Pharmaceuticals. Grazie all’intervento di un nuovo imprenditore, che ha acquistato il sito ad un prezzo simbolico, alla mediazione del sindacato confederale Cgil, Cisl, Uil e delle Istituzioni nella figura del Prefetto di Latina, si è riusciti a rilanciare un sito produttivo che nell’arco di questi anni ha gradualmente riassorbito un centinaio di lavoratori della vecchia società e, attualmente, ha raggiunto circa 300 unità, con un investimento globale che sta toccando i 100 milioni di euro. Oggi questa azienda rappresenta una eccellenza nazionale nel mondo, con produzione di antitumorali di nuova generazione che qui vengono sperimentati e poi commercializzati per conto di importanti multinazionali farmaceutiche, con esportazione che interessano ben 70 paesi.
Questa è la dimostrazione di come un progetto vincente, con le parti sociali ed impresa che insieme riescono ad esercitare un ruolo attivo e di squadra, sia in grado di arginare le difficoltà e diventare motivo di ripresa, di sviluppo e di speranza.
“Siamo estremamente contenti ed onorati di questo invito “commenta Roberto Cecere, segretario generale della Femca Cisl di Latina” e per l’attenzione che il Capo dello Stato ha avuto nei confronti del nostro territorio che sta vivendo, negli ultimi anni, una vera e propria decimazione dei posti di lavoro, ma nello stesso tempo sta cercando di reagire dando risposte appropriate che molte volte tardano ad arrivare proprio per quella mancanza di supporto politico ed amministrativo”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto