Duplice agguato a Sezze, il Pm: ergastolo

Le richieste per l'omicidio di Radicioli e Marchionne

Il Tribunale di Latina

Il Tribunale di Latina

LATINA– E’ stato il giorno delle richieste del pm Gregorio Capasso oggi in Corte d’Assise a Latina per il duplice omicidio avvenuto a Sezze Scalo in cui furono uccisi a colpi di pistola Alessandro Radicioli e Tiziano Marchionne entrambi di Latina. Al termine della requisitoria il pm inquirente ha chiesto per Stefano, Maurizio ed Enrico Botticelli, tutti e tre di Sezze e detenuti in carcere,  la pena dell’ergastolo. In aula hanno poi parlato i legali degli imputati che hanno tentato di scalfire l’impianto accusatorio, martedì prossimo si proseguirà con l’arringa di un altro avvocato del collegio difensivo e a seguire è prevista la sentenza. Il duplice omicidio era avvenuto la sera del 29 dicembre del 2012 in un’area di servizio a Sezze Scalo quando le due vittime si erano incontrate con i tre imputati per un chiarimento legato ad una somma di denaro che Radicioli aveva prestato a Stefano Botticelli. A dare l’allarme fu un carabiniere fuori servizio che mentre rientrava a casa raccontò in presa diretta una fase dell’agguato. Proprio il duplice omicidio avvenuto a Sezze ha dato il via anche alla recente inchiesta <Arco> che nei giorni scorsi ha portato a diversi arresti per droga nel capoluogo pontino e a Sezze.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto