Contrasto al lavoro nero nei campi, maxi operazione della Polizia

Controlli in tutta la provincia insieme al personale della Asl e della Direzione provinciale del lavoro

lavoro neroLATINA – Contrasto al lavoro nero e all’impiego di braccianti non regolari nei campi. Blitz della Polizia di Stato alle prime luci dell’alba in un’azienda agricola pontina. L’operazione è partita in seguito ad alcune segnalazioni istituzionali che hanno sollevato l’allarme sullo sfruttamento del lavoro degli immigrati, in particolare, indiani nel territorio pontino. Le verifiche sono state rivolte alle condizioni igienico-sanitarie dell’azienda e dei prodotti utilizzati, controlli rigorosissimi sul rispetto della legge 81/08 sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, e su tutti gli altri aspetti legati all’immigrazione clandestina e alla regolarità delle assunzioni.

I controlli, effettuati con l’ausilio di specialisti della Asl e della Direzione Provinciale del lavoro, hanno consentito di identificare 62 braccianti, tutti cittadini indiani regolari sul territorio nazionale e di sequestrare un mezzo agricolo privo dei requisiti di legge. Sono ancora in corso approfondimenti da parte della Direzione Provinciale del Lavoro sulla regolarità dei rapporti d’impiego. Le operazioni – fanno sapere dalla Questura –  proseguiranno nei prossimi giorni presso altre aziende agricole in tutta la provincia di Latina al fine di individuare l’impiego di braccianti agricoli clandestini sul territorio nazionale e impiegati in nero nelle attività di raccolta.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto