Discarica Borgo Montello, Cirilli chiede chiarezza alla Regione

L'allarme dell'assessore all'ambiente sul rinnovo delle autorizzazioni

L'assessore all'Ambiente Fabrizio Cirilli nella foto è nell'area della discarica di Montello

L’assessore all’Ambiente Fabrizio Cirilli nella foto è nell’area della discarica di Montello

LATINA  – L’assessore all’ambiente Fabrizio Cirilli in una dura nota stampa chiede chiarezza alla Regione sulla vicenda rifiuti nel capoluogo pontino, con riferimento alla discarica di Borgo Montello,  da poco visitata dalla Commissione Bicamerale sui rifiuti che ha appurato l’esistenza di un “caso laziale”. “L’assessore Regionale Civita – afferma Cirilli –  si limita ad affermare che “sulla bonifica la Regione Lazio svolge un ruolo esclusivamente di controllo”, l’Arpa continua a monitorare senza sancire se l’inquinamento è sotto controllo o ancora presenta situazioni di indeterminazioni; la Asl afferma che “non essendo state intraprese entro i termini previsti, le attività di bonifica e messa in sicurezza operativa del sito discarica di B.go Montello […] è del parere che in tale situazione vengano a cadere i presupposti di tutela e salvaguardia dell’ambiente e della salute pubblica pregiudicando sia il prosieguo dell’attività di discarica sia la realizzazione di ulteriori impianti di trattamento rifiuti” a ciò si aggiungono due indagini aperte dalla Procura per peculato e un processo in corso per inquinamento”. L’assessore Cirilli non si ferma e alla luce di questo si chiede “come si faccia a continuare a tacere rispetto al fatto che nonostante tutto ciò, la Regione Lazio ha da poco rinnovato l’autorizzazione all’esercizio di una delle due società che operano in loco e si accinge a rinnovare l’altra”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto