Provincia, Eleonora Della Penna: “Voglio una classe politica che sia di esempio ai cittadini”

Subito la squadra, poi la pianta organica dell'Ente, ruolo in Acqualatina e scuole

della penna conferenzaLATINA – La politica scommette su un nuovo progetto. Convalidati gli eletti in via Costa, l’ufficio di presidenza si è insediato e da domani si comincerà a lavorare. Si è svolta nel primo pomeriggio la conferenza di inizio mandato, nell’ufficio che per diversi anni è stato di Cusani, per il neo presidente della Provincia, Eleonora della Penna. “Tra qualche giorno comporremo la squadra – ha detto – poi ci metteremo subito a lavoro su priorità, come l’acqua i rifiuti, i rapporti istituzionali e la scuola. Voglio  – ha ribadito Della Penna, sostenuta da Pd e Ncd – una classe politica che sia di esempio per i cittadini”. Lo dice sottolineando che l’ufficio di Presidenza è quasi imbarazzante nel suo lusso: “Troppo grande, potrebbe essere un appartamento”. E giù battute con qualcuno che, a proposito della tv 48 pollici, ironizza: “Hanno portato via la playstation”

Consiglio provinciale in parità diviso quindi tra centro destra e centro sinistra con le liste civiche che restano fuori. Una vittoria importante quella del sindaco di Cisterna – commentano i sostenitori della neo eletta tra cui il segretario Pd La Penna – “una vittoria che scardina un sistema politico – dice – che ha visto per anni il potere in mano al centrodestra. Cade un sistema che sembrava incrollabile: vogliamo costruire una filiera di buona politica e non di clientelismo, come è stato fino ad oggi. Puntiamo alla riorganizzazione della macchina amministrativa soprattutto sul ruolo della Provincia nella questione Acqualatina”. Stoccata di Moscaredelli a Sel che non ha votato il presidente. Mentre il segretario provinciale di Ncd, Enrico Tiero ha palesato tutta la sua piena soddisfazione per aver scommesso su un progetto nuovo e vincente : “Da domani inizia la vera sfida”.

“Con l’elezione di Eleonora Della Penna alla presidenza dell’amministrazione provinciale di Latina si apre una fase nuova per la politica del territorio pontino, fase nella quale il Partito Democratico è chiamato a svolgere un ruolo importante e di grande responsabilità”. Il consigliere regionale Enrico Forte commenta così la vittoria della candidata sostenuta dal Pd alla guida di via Costa sottolineando la svolta profonda che tale elezione rappresenta per il futuro della provincia pontina.

Eleonora Della Penna al microfono di Roberta Sottoriva:

Eleonora Della Penna

ENRICO FORTE – “Rivolgo i miei auguri al neo presidente dell’amministrazione provinciale oltre che a tutti i consiglieri eletti e a coloro che hanno partecipato alla tornata elettorale – sottolinea Forte – perché il risultato di ieri assume un’importanza ancora più evidente se si guarda a quanto accaduto al Comune di Latina i cui elettori hanno scelto in maggioranza Eleonora Della Penna: si tratta di una svolta storica che mette a nudo, peraltro, la profonda crisi della coalizione che guida l’amministrazione del capoluogo pontino. Il Partito Democratico si conferma nuovamente, dopo il risultato ottenuto alle elezioni europee, la prima forza politica della provincia e questo significa che è chiamato a svolgere una importante funzione soprattutto per le prossime prove elettorali che lo attendono, non ultima l’elezione per il rinnovo del Consiglio comunale di Latina. Già da ora – continua il consigliere regionale – appare necessario mettere in campo un’azione politica che sia in totale discontinuità con il governo del centro destra di questi ultimi decenni: da via Costa bisogna rimettere in moto un’attività efficace nell’amministrazione del nostro territorio. Penso in particolare alla gestione delle risorse idriche, al funzionamento della macchina burocratica e alla formazione professionale, due questioni che necessitano di interventi importanti nell’ambito del governo della provincia di Latina. Per il neo presidente Della Penna e per i consiglieri – conclude Forte – si tratta di una sfida politica ed amministrativa di grande responsabilità che, sono convinto, siano in grado di affrontare e vincere». Dopo anni di isolamento nel quale la provincia di Latina è stata relegata è giunto il momento di costruire una filiera di governo con la Regione ed il Governo nazionale come interlocutori, passo necessario per fare uscire il nostro territorio dalla situazione di staticità degli ultimi e avviare la costruzione di un nuovo modello di sviluppo”.

“E’ stato un successo di tutto il Partito Democratico della provincia di Latina ed una conferma di solidità per il partito comunale. Siamo riusciti a scardinare l’asse Cusani – Fazzone. Finalmente il Pd, in questa provincia, può farsi valere come forza di governo. Oltre alla vittoria del Pd c’è da sottolineare la sconfitta della strategia del sindaco Di Giorgi, battuto e abbandonato da tutti. Infatti, nessun rappresentante del partito del sindaco Di Giorgi (Fratelli d’Italia) sederà nel nuovo consiglio provinciale. Un sindaco solo, senza alcuna maggioranza, dovrebbe avere la sensibilità e l’onestà di prendere atto della sconfitta e rassegnare le dimissioni affinché anche in comune di possa pensare ad un nuovo governo”. Così Alessandro Cozzolino, capogruppo del Pd in consiglio comunale, commenta i dati della vittoria di Della Penna alle elezioni provinciali.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto