Ricette false per comprare seimila fiale di un farmaco oppiaceo

Denunciata dai carabinieri del Nas una casalinga di 46 anni

FIALELATINA – Si è procurata con ricette false circa seimila fiale di un farmaco iniettabile con effetti stupefacenti. La protagonista della truffa seriale è una donna di 46 anni, casalinga, scoperta dai carabinieri del Nas quando aveva già presentato centinaia di ricette false per acquistare il Tallwin in farmacie di Latina, Anzio e Nettuno. Gli investigatori, che al momento hanno escluso l’attività di spaccio, hanno trovato a casa della signora altre duecento ricette in parte già compilate e pronte per essere presentate in farmacia con nomi di falsi medici e altre in bianco. Una vera e propria dipendenza quella sviluppata evidentemente dalla donna. L’uso del farmaco in questione, un oppioide, ha del resto evidenziato (così è riportato sul “bugiardino” casi di dipendenza psicologica e fisica in pazienti con precedenti di farmacodipendenza. E’ scattata la denuncia.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto