la nota

Tensione in Tribunale. L’Associazione nazionale magistrati: non gettare discredito sulle toghe

Dopo l'arrivo della lettera intimidatoria inviata a quattro magistrati

Il pm Daria Monsurrò

Il pm Daria Monsurrò

LATINA – Interviene l’Anm di Latina sulle minacce indirizzate a quattro giudici del Tribunale a cui è stata recapitata una busta con un proiettile. <L’Associazione Nazionale Magistrati, sottosezione di Latina, esprime forte preoccupazione per il clima di tensione che si sta sviluppando attorno ad una delicata vicenda giudiziaria – si legge nella nota firmata dal presidente Mara Mattioli e dal segretario Daria Monsurrò- si tratta dell’ennesimo atto intimidatorio contro i magistrati del Tribunale di Latina, che arriva a pochi mesi di distanza da gravi minacce rivolte ad altri colleghi e che ripropone il problema della sicurezza all’interno di un Tribunale dove quotidianamente si lavora per l’affermazione della legalità nonostante le scarse risorse disponibili ed il difficile contesto ambientale, come già evidenziato durante la giornata dedicata alla legalità intendiamo ribadire la richiesta di fiducia nella giustizia pontina che, anche di fronte a vicende che hanno visto il coinvolgimento di operatori del Tribunale, ha mostrato la sua capacità di reagire attraverso indagini ed emissione di provvedimenti a carico dei soggetti interessati. Tutti i magistrati del Tribunale continueranno ad assolvere con serietà ed impegno alla propria funzione e, a tutela del sereno svolgimento della delicata funzione svolta e della loro incolumità, chiedono che non venga gettato discredito sull’intera categoria in questo delicato momento di accertamento della verità da parte dell’autorità competente>.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto