sabaudia

Eternit, lastre abbandonate in zona Baia D’Argento-Selva Piana

Il consigliere Gervasi: "Il materiale deteriorato potrebbe causare danni all’ambiente, alla fauna e alle persone"

foto amianto

SABAUDIA – Diverse lastre di cemento-amianto sono state scoperte in zona Baia D’Argento-Selva Piana, si tratta di materiale abbandonato da mesi a cielo aperto e soggetto a qualsiasi fenomeno di deterioramento che potrebbe causare seri danni all’ambiente, alla fauna e alle persone.

A chiedere un  intervento immediato al sindaco e alle autorità competenti con la bonifica delle aree interessate, è il consigliere di Cittadini al Lavoro, Giada Gervasi. “È ormai nota a tutti la pericolosità del cemento-amianto per la salute dell’uomo, tanto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel 1986, ha sancito che l’esposizione a qualunque tipo di fibra, a qualunque grado di concentrazione in aria, va evitata in quanto causa di malattie tumorali – commenta la Gervasi – Ma è pur vero che, oltre ai ritrovamenti, nel territorio comunale di Sabaudia persistono alcune strutture, e non solo nelle campagne, con le coperture in cemento amianto, che se non ancora in rovina potrebbero deteriorarsi e rilasciare nell’aria le fibre tossiche. Chiediamo un piano mirato e una mappatura del territorio al fine di provvedere alla bonifica dei luoghi pubblici, intimando al contempo ai privati la rimozione di cemento amianto dalle proprie case e strutture annesse, adottando tutte le procedure idonee al corretto smaltimento del materiale nocivo, per evitare che alcuni preferiscano abbandonarlo”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto