politica

Lotti ai costruttori privati, le cooperative vincono ricorso al Tar

Cozzolino e Fioravante del Pd: "La delibera del Comune di Latina non teneva conto dell'edilizia agevolata"

Cozzolino - QuattrolaLATINA – Una sentenza del Tar del Lazio ha sancito l’illegittimità della delibera che assegnava i lotti ai costruttori privati senza prendere in considerazione le cooperative e, quindi, l’edilizia agevolata.

A commentare la sentenza sono stati oggi pomeriggio i rappresentanti del Pd, Alessandro Cozzolino e Marco Fioravante. “In diverse occasioni ed utilizzando tutte le armi a nostra disposizione, dalle mozioni, agli interventi in consiglio comunale e nelle commissioni preposte, abbiamo chiesto che venisse annullata la delibera 362/2014 che assegnava le aree a costruttori privati senza tenere in considerazione l’edilizia residenziale pubblica – affermano Alessandro Cozzolino e Marco Fioravante – Oltre ad i nostri inviti, rimasti per mesi inascoltati, è arrivato il ricorso delle cooperative che si sono viste sottrarre aree che gli spettavano per legge. Oggi questo ricorso è stato  vinto dalle cooperative. Il Tar del Lazio, sul ricorso numero di registro generale 728 del 2014, ha sentenziato “per l’annullamento, previa emissione delle opportune misure cautelari, della deliberazione della Giunta Municipale di Latina n. 362/2014 del 27 giugno 2014″. Il Tar nella sentenza emanata il 4 agosto evidenzia “l’irragionevolezza del criterio adottato dal Comune di Latina per assegnare le aree agli operatori degli interventi costruttivi: la scelta degli operatori, infatti, viene effettuata sulla base dell’ordine cronologico delle deliberazioni regionali di approvazione del finanziamento concesso, quindi secondo un criterio che non ha alcun fondamento logico o addentellato giuridico”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto