economia

Confcommercio: Acampora candidato alla Presidenza

Rinnovo delle cariche il prossimo 3 dicembre

acampora

Dott. Giovanni Acampora

LATINA – Nella fase di rinnovamento politico-amministrativo, iniziato a gennaio 2015, che vedrà il suo apice nell’assemblea per il rinnovo delle cariche sociali il 3 dicembre, la Confcommercio Provincia di Latina rende noti gli obiettivi per il prossimo quinquennio e candida alla Presidenza Confcommercio Imprese per l’Italia provincia di Latina, Giovanni Acampora.

Tra gli obiettivi del prossimo quinquennio figura la valorizzazione del patrimonio associativo e sindacale. Si intende dare ulteriore impulso alla capacità di progettazione ed attuazione di interventi di sistema, attraverso il Cat Confcommercio Latina e innovare le strategie di servizio e di politiche sindacali, in modo coerente con le trasformazioni dei sistemi socio-economici e dei comparti di riferimento; implementare i rapporti istituzionali e di programmazione condivisa con Enti locali, Regione, E.U.; rafforzare il sostegno alla Camera di Commercio di Latina e all’Unioncamere Lazio e alle strategie da loro adottate, in materia di innovazioni economiche e di modelli di produzione/erogazione (dall’economia del mare, all’agricoltura di qualità, ai Centri Commerciali Naturali, alla valorizzazione dei prodotti tipici, ai “ turismi innovativi “, all’artigianato artistico, tradizionale e di nicchia).

“Nell’ottica condivisa di non disperdere il valore della nostra esperienza associativa nonché il potenziale di radicamento territoriale, ma piuttosto, con l’intento di completare ed implementare il processo di rinnovamento e rilancio già avviato – si legge nella nota di Confcommercio – sosteniamo la candidatura a Presidente Confcommercio Imprese per l’Italia provincia di Latina nella persona del Dott. Giovanni Acampora. Siamo certi, infatti, che la sua esperienza associativa, la sua rappresentatività, a livello provinciale, regionale e nazionale, nonché le sue ottime relazioni istituzionali, a tutti i livelli, faranno si che la nostra Associazione avrà il rilancio necessario per valorizzare la sua storia e le sue potenzialità”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto