Il 17-18-19 dicembre

Laboratori aperti ai cittadini, l’iniziativa del Liceo Artistico

Sotto il porticato e nel giardino interno del Comune di Latina. In vendita le cartoline con annullo postale

Il liceo artistico di Latina

Il liceo artistico di Latina

LATINA – Nei giorni 17-18-19 dicembre, nell’ambito della iniziative promosse dal Comune di Latina in occasione delle festività natalizie e dell’anniversario della fondazione della città, gli allievi del Liceo Artistico Statale, coordinati dai rispettivi docenti, attiveranno una serie di laboratori aperti alla partecipazione dei cittadini.

Sotto il porticato dell’edificio comunale e nel giardino interno del Comune saranno tenute lezioni, svolte attività specifiche ed esposte opere già realizzate nell’ambito degli indirizzi presenti nella scuola: discipline plastiche e pittoriche, architettura e design, scenografia e grafica.

Il giorno 18 sarà possibile acquistare le cartoline realizzate dagli studenti per conto del Comune, con l’annullo postale realizzato per conto di Poste Italiane. Saranno esposti pannelli contenenti idee e proposte elaborate dagli studenti per il recupero e l’abbellimento di edifici cittadini, tra cui gli edifici delle Poste di Latina e di Aprilia.
Nei laboratori saranno realizzati manufatti e opere grafiche, anche a richiesta dei visitatori.
Alcune opere resteranno esposte per l’intera durata delle festività natalizie, sia all’interno del giardino, sia lungo il Corso e nelle vie adiacenti, dove sono già stati collocati i pannelli dipinti per l’”isola di natale”, col contributo delle associazioni dei commercianti.

Le attività didattiche sono state condotte all’insegna dell’Articolo Nove della Costituzione: “La repubblica promuove lo sviluppo della cultura e della ricerca scientifica e tecnica; tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della nazione”. L’obiettivo è favorire la diffusione di una cultura del paesaggio urbano e dei valori estetici tra i cittadini e in particolare tra i giovani. Gli studenti dell’Artistico hanno realizzato anche la grafica per i manifesti e le locandine utilizzate dal Comune, e hanno curato l’elaborazione di cartoline ideate dalle detenute del carcere circondariale di Via Aspromonte (“la scuola in carcere”, in collaborazione con Poste Italiane).

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto