SUPERLEGA

Top Volley: Civitanova chiude in tre set

Lube Civitanova-Top Volley Latina 3-0 (25-13, 25-17, 25-14)

LATINA- La Top Volley non festeggia, la capolista Cucine Lube Civitanova chiude la sedicesima giornata di Superlega in tre set, 3-0 (25-13, 25-17, 25-14) all’Eurosuole Forum di Civitanova in poco più di un’ora di gioco. Restano in cima alla classifica i marchigiani  con 41 punti in classifica, una gara a senso unico per la Lube con Juantorena forte al servizio. Chicco Blengini schiera la Lube in formato Champions, con Christensson al palleggio e Sokolov opposto, Stankovic e Candellaro centrali, Juantorena e Kovar schiacciatori, Grebennikov libero mentre il tecnico pontino Daniele Bagnoli risponde con Sottile in regia e Fei opposto, Gitto e Rossi al centro, Maruotti e Klinkenberg di banda, Fanuli libero utilizzando il resto della rosa durante la partita.

La Lube parte con il piede giusto e si porta in vantaggio di sette lunghezze nel primo parziale con Osmany Juantorena determinato (8-1), intanto Bagnoli gioca la carta Quintana che gli da qualche soddisfazione con i due ace del 18-9. Arriva anche l’ace del capitano Maruotti (22-11) ma sono i locali a chiudere il parziale per 25-13 con la firma dell’ex Candellaro.

Bagnoli conferma Quintana nel secondo set e si parte in equilibrio, si portano avanti i padroni di casa con Sokolov per il doppio 6-3, poi volano a 9-5 e Bagnoli è costretto a fermare il tempo. Due muri di Klinkenberg accorciano le distanze e Latina arriva a -1 sul 9-8, ma gli uomini di Blengini vogliono chiudere anche questo parziale, sul 15-10 entra il bulgaro Penchev in campo per la formazione ospite che riequilibra il gioco. Si gioca punto a punto poi la pipe di Juantorena decreta la fine del secondo set per 25-17 in favore della capolista.

Bagnoli lascia in campo Penchev nel terzo set, subito due ace di Quantorena che non si smentisce, valgono il 4-1 locale. La Lube prende subito il largo (11-5) e il timone della partita, lasciando i nostri dietro. Allungano i marchigiani a 19-10 con i muro di Sokolov e Candellaro, Latina chiede il time out. Ace di Sokolov (17-9) nonostante torni in campo il capitano pontino Maruotti viene fischiato fallo di formazione per Latina sul 20-10. Gli uomini di Bagnoli hanno dieci lunghezze da recuperare ma chiude la prima della classe con la pipe di Juantorena con il risultato finale di 25-14 senza lasciare break agli avversari e con l’italocubano che non sbaglia dai nove metri. Latina adesso dovrà preparare un altro big match, questa volta in casa contro la Diatec Trentino in programma giovedì 29 dicembre al PalaBianchini di Latina alle 20.30 poi trasferta a Modena l’8 gennaio per la 18esima giornata di campionato chiudendo le feste e inaugurando il nuovo anno.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto