BASKET SERIE A2 CITROËN‎, GIRONE OVEST

Ultimo derby 2016 per la Benacquista Basket

Ultimo derby per i nerazzurri contro NPC Rieti domani alle 21.00

LATINA- Dopo la sosta natalizia i ragazzi della Benacquista Basket torneranno in campo a giocare sul parquet della NPC Rieti per l’ultima giornata di campionato Serie A2, Girone Ovest, domani giovedì 29 dicembre alle 21:00 al PalaSojourner di Rieti dove sfiderà la formazione di casa in occasione del quarto derby stagionale dopo il posticipo della penultima gara al prossimo 11 gennaio alle ore 20:30 al PalaBianchini contro Blu Treviglio Basket recuperando così la quattordicesima giornata del girone di andata. Il Latina ha conquistato tutti i derby del 2016 la guardia nerazzurra Andrea Pastorene abbiamo vinti tre vogliamo vincere anche il quarto“.

I nerazzurri con 12 punti in classifica di regular season, sono rientrati dopo Santo Stefano al palazzetto in Via dei Mille per i consueti allenamenti in vista dell’imminente impegno con la compagine reatina. In campo anche Rullo e Poletti che si sono ripresi dagli infortuni anche se non al massimo della forma e il capitano Uglietti reduce dall’influenza che non è rara in questi giorni. Anche i padroni di casa si ritrovano 12 punti in classifica che torna a giocare tra le mura amiche dopo due trasferte consecutive, protagonista in casa della capolista Biella, sono caduti sotto i colpi della prima della classe per 80-72 subito dopo la sfida con un’altra big come Tortona, che si trova in seconda posizione in classifica con il risultato finale di 89-70. I reatini cercheranno riscatto in casa davanti a tutto il loro pubblico mentre gli uomini di Coach Gramenzi arrivano dalla bella prestazione a Casale Monferrato che ha lasciato l’amaro in bocca ai nerazzurri poco prima di Natale e porteranno in campo il desiderio di rivalsa per chiudere nel migliore dei modo questo 2016. Alla vigilia del sfida con Rieti il capo allenatore della Latina Basket evidenzia l’importanza dell’attenzione e della pazienza “Anche se il posticipo della partita con Treviglio ci ha permesso di non giocare in un momento d’infortuni, recuperando in parte il problema al flessore di Rullo, quello al ginocchio di Poletti e non ultima l’influenza di Uglietti, arriviamo alla gara con Rieti in condizioni fisiche non buone. E’ una sfida delicata e difficile come tutte del resto, in questo caso si tratta di un derby e tutto può accadere. Conosciamo la squadra della Npc , perché abbiamo avuto modo d’incontrarla durante il periodo di preparazione in estate, ma ovviamente in questo frangente le cose sono notevolmente differenti. Per quanto ci riguarda dovremo essere attenti a non abbassare mai il livello di attenzione per tutta la durata del match e soprattutto a non essere troppo frettolosi nelle scelte, ma giocare con pazienza per poter ottenere i migliori risultati possibili“.

Continua la guardia nerazzurra Andrea Pastore sostiene che la chiave di volta del derby con Rieti sarà la difesa “Dopo i giorni di riposo in cui abbiamo avuto modo di ricaricare bene le pile, siamo tornati in palestra il giorno di Santo Stefano forse ancora un po’ appesantiti, ma abbiamo lavorato sodo con allenamenti dal ritmo alto e dalla forte intensità difensiva e questo ci ha dato grandi stimoli e forti motivazioni. Guardando la nostra squadra con Keron che è rientrato dagli States rinvigorito dopo aver trascorso alcuni giorni con la sua famiglia, Jonathan che ha passato il Natale insieme a me e alla mia famiglia ed è stato molto sereno, Roberto e Mitch che hanno ripreso gli allenamenti anche se non sono ancora al top della forma e tutti gli altri che sono carichi e desiderosi di tornare a far bene, ritengo che ci siano buone possibilità di giocare una bella partita e forse anche di poter conquistare i due punti in palio. Abbiamo avuto modo di confrontarci con Rieti in due diverse occasioni nel corso del precampionato e questo ci ha permesso di conoscere le caratteristiche dell’avversario, anche se ora è tutto diverso e giocare sul loro campo non risulta mai un’impresa semplice. Dovremo essere bravi a mantenere la calma e un alto livello di concentrazione oltre a difendere come se fosse l’ultima partita della stagione in cui ci si gioca tutto. Il talento offensivo lo abbiamo, ma dobbiamo riuscire a non commettere troppi errori d’ingenuità o impazienza

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto