WATERPOLO A2 M, GIRONE SUD

Latina Pallanuoto verso Catania

Cercano riscatto nel 2017 dopo il ko 2016

LATINA- Dopo la lunga pausa natalizia, in cui gli uomini di Tofani non si sono mai fermati veramente,  si riprende il campionato di Serie A2 e il team nerazzurro inizia questo 2017 sul campo dell’altra competitor catanese: i Muri Antichi Catania.  Il Latina aveva chiuso il 2016 ospitando in casa Anzio il Catania Nuoto nella prima sconfitta stagionale (8-10) ora cercano riscatto nella prima trasferta dell’anno nuovo. Coach Tofani:Le soste lunghe non sono mai facili da gestire. Ormai è trascorso quasi un mese dalla quarta di campionato, da cui siamo usciti sconfitti in casa per merito della Nuoto Catania. Sabato ci attende una trasferta difficile, a Catania, ma contro la Muri Antichi. Una squadra che, sebbene a zero punti, ha giocatori di valore come Jurisic e Scebba. Sarà una gara da affrontare con la giusta calma in una vasca calda e non facile. Nonostante l’infortunio di Mauti, la squadra ha ripreso ritmo in questi giorni, dopo carichi, anche importanti, svolti durante il periodo festivo. Ne approfitto per fare un grande in bocca al lupo a mister Maugeri, che per problemi di salute ha dovuto lasciare la panchina della Muri Antichi“.

Cambio di panchina per una delle società più antiche, al comando Giovanni Puliafito che sostituisce mister Mauro Maugeri, già assente nell’ultima partita del 2016 contro la Roma Nuoto, che deve far fronte ad un momentaneo problema di salute. I siciliani hanno l’obiettivo salvezza da raggiungere proprio come i pontini, sfruttando il fattore campo cercheranno di farsi valere nella calda piscina Zurria, oggi “F.Scuderi”. Nessun precedente fra le due squadre che si sono alternate nella categoria mai incontrandosi. Un punto di forza dei Muri antichi è rappresentato  dal portiere, Egon Jurisic, atleta classe ’88, 194 cm per 93 kg. Un curriculum di tutto rispetto grazie alle sue esperienze in serie A1 con Trieste e alle convocazioni in nazionale, prima con la Croazia di coach Ratko Rudic nel 2007 e successivamente, dopo aver conseguito la cittadinanza italiana, con la nazionale maggiore di Alessandro Campagna nel 2012. Da non sottovalutare poi gli atleti veterani che completano la squadra siciliana come Scebba, Paratore, Indelicato che danno sempre un importante contributo al risultato. Nonostante il difficile momento che la Latina Pallanuoto deve ancora affrontare con la piscina open ancora chiusa, sono pronti allo scontro diretto, le parole del DS Roberto De Gennaro.

Il Presidente Francesco Damiani: “Si riprende con la quinta di Campionato e sette punti conquistati che ci consentono di occupare la terza posizione in classifica. Sabato, contro i Muri Antichi, sarà una partita in cui le due formazioni vorranno fare risultato pieno. Per quanto ci riguarda dobbiamo affrontare l’incontro con serenità e determinazione, e’ uno scontro diretto per la zona salvezza, vincere e’ l’unico obiettivo che dobbiamo avere nella testa. Disponiamo di un forte gruppo capace di giocarsi la partita con tutti e quindi in grado di fare risultato. Una vittoria ci consentirebbe di rimanere terzi in classifica e quindi nella parte alta della classifica. Sono fiducioso e sarò vicino alla squadra pronto a raccogliere un bel risultato sportivo“.

Coach Tofani deve far fronte a qualche infortunio in squadra ma come sempre, cerca di tenere in tiro il gruppo fino all’ultimo per l’importante appuntamento di questo sabato 14 gennaio a Catania alle 16.45, presenta la sfida l’attaccante di Latina Luigi Mellacina: “Sabato riapre il campionato, le feste sono finite ed andremo a Catania. Non sarà una partita facile. I nostri avversari, anche se ultimi, hanno avuto un calendario particolarmente severo nelle prime quattro giornate e sicuramente la classifica non rispecchia il loro vero valore. Noi veniamo da un mese dove ci siamo allenati intensamente  ed abbiamo ricaricato le pile, stiamo preparando bene la partita di sabato perché tutti noi siamo consapevoli dell’ importanza che ha. Come più volte ci ha detto il mister in queste settimane è importante lasciarsi alle spalle quanto di buono è stato fatto fino ad ora e quindi ripartire, fin da sabato, con la giusta determinazione e voglia di vincere“.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto