in Tribunale

Avvocati pontini divisi dopo l’annullamento delle elezioni 2015: confronto in aula di Corte D’Assise

Lucchetti: "Elezioni subito". Lauretti: "Non prima di due anni"

LATINA – Partecipazione era stata auspicata e partecipazione è stata oggi nell’Aula di Corte D’Assise del Tribunale di Latina dove gli avvocati del foro pontino si sono riuniti per discutere il loro futuro dopo l’annullamento delle elezioni 2015. Le posizioni sono rimaste distanti.

L’avvocato Dino Lucchetti firmatario del ricorso con cui si chiedeva che  fosse dichiarato  illegittimo il regolamento con cui si era svolta la consultazione di due anni fa, ha oggi dalla sua la sentenza della Corte di Cassazione e chiede di rifare le elezioni subito. Il presidente eletto due anni fa, Gianni Lauretti, si è in più occasioni detto contrario all’ipotesi e ha fatto la sua previsione : “Non voteremo prima di due anni”.

“Abbiamo ottenuto un successo, adesso il commissario deve indire nuove elezioni. Voglio rassicurare gli iscritti che non c’è nulla di drammatico in tutto questo. Auspico le elezioni del Consiglio dell’Ordine subito, in questo momento serve unità”, ha detto Dino Lucchetti, rappresentate della lista che aveva perso le elezioni due anni fa ma che ha vinto il ricorso in Cassazione. Nell’aula della Corte d’Assise erano presenti diversi avvocati, tra cui il presidente uscente dell’Ordine Gianni Lauretti che ha preso la parola. “Secondo me voteremo tra due anni, dobbiamo votare il prima possibile”, ha aggiunto Lauretti. Nei giorni scorsi Lucchetti ha inviato una diffida al Ministero della Giustizia, il primo passo è quello di nominare un commissario che entro 120 giorni deve indire le nuove elezioni. La sfida sembra già iniziata.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto