giustizia

Operazione Olimpia, la Cassazione: “Il ricorso della Procura è inammissibile”

I termini per la presentazione dell'istanza del pm erano scaduti. Rinviata al Riesame la posizione di Monti

Il Palazzo di Giustizia a Roma

LATINA – La Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalla Procura di Latina contro la decisione del Tribunale del Riesame per l’operazione Olimpia che aveva portato all’arresto di molti personaggi politici di Latina, tra cui anche l’ex sindaco Giovanni Di Giorgi e alcuni assessori e costruttori. I magistrati romani avevano annullato diversi capi di imputazione, rimettendo in libertà tutti gli indagati con la decisione del 28 novembre ma avevano invece mantenuto il capo G quello relativo all’associazione a delinquere nei rapporti tra il Latina Calcio e il Comune di Latina. Il pm Giuseppe Miliano ha imputato la decisione del Riesame ma  il ricorso, hanno accertato i giudici della Cassazione,  è stato depositato a termini scaduti e con un giorno di ritardo e cioè il 16 gennaio.  Ieri è stato discusso il caso anche di Ventura Monti, nei confronti dell’architetto, ex dirigente del Comune di Latina,  era stata emessa dal Riesame una misura interdittiva, impugnata dalla difesa e ieri i giudici della Cassazione hanno disposto un rinvio al Riesame. Il 30 marzo è previsto il secondo ricorso nei confronti di altri imputati sempre del pm per l’operazione Olimpia.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto